Announcement

Collapse
No announcement yet.

Influenza Aviaria A(H5N1), Casi umani del 2013: CAMBOGIA

Collapse
This is a sticky topic.
X
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Influenza Aviaria A(H5N1), Casi umani del 2013: CAMBOGIA

    [Fonte: Huffington Post, articolo completo in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]
    Cambogia, 3 nuovi casi umani di influenza aviaria, due decessi

    25 gennaio 2013 08:11 AM EST | Associated Press


    PHNOM PENH, Cambogia — La Cambogia ha notificato oggi tre nuovi casi umani di infezione da virus dell’influenza aviaria [A(H5N1)] di cui due fatali. I casi si sono verificati nelle prime tre settimane dell’anno.


    (…)
    -
    ------

  • #2
    Tre nuovi casi umani di influenza aviaria H5N1 in Cambogia (OMS, 26 gennaio 2013, adattato)

    [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina originale completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato. Hat-tip Biological.]

    Tre nuovi casi umani di influenza aviaria H5N1 in Cambogia
    Comunicato stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.



    PHNOM PENH, 25 gennaio 2013 – Il Ministero della Sanità (MoH) del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico che sono stati confermati tre casi umani di infezione da virus A(H5N1) dell’influenza aviaria.

    Il primo caso, un bambino di otto mesi residente nel villaggio di Chrey Korng, Sangkat Chorm Chao, Khan Por Sen Chey, Phnom Penh, è stato diagnosticato come positivo al virus H5N1. Ha sviluppato sintomatologia l’8 gennaio scorso ed è stato quindi trasferito all’ospedale pediatrico nazionale il giorno successivo per un consulto; presentava febbre, tosse, raffreddore e vomito. Il paziente è stato registrato dal sistema di sorveglianza per le sindromi influenzali e I campioni clinici inviati all’Istituto Nazionale di Sanità pubblica l’11 gennaio. I risultati sono stati confermati dall’Istituto Pasteur di Cambogia il 22 gennaio. Il bambino è guarito dalla malattia; nel periodo immediatamente precedente l’esordio dei sintomi era entrato in contatto con pollame.

    Il secondo caso, una ragazza di 15 anni residente nel villaggio di Snao, comune di Snao, distretto di Prey Kabass, provincia di Takeo, ha ricevuto una diagnosi di infezione da virus H5N1 il 22 gennaio scorso. Si è ammalata l’11 gennaio, con una sintomatologia comprendente febbre e tosse. Inizialmente è stata trattata da un medico privato locale ma siccome le sue condizioni sono peggiorate, è stata ricoverata presso l’ospedale di Kantha Bopha il 17 gennaio, presentando febbre e difficoltà respiratorie. Nonostante le cure intensive cui è stata sottoposta, sfortunatamente, è deceduta il 21 gennaio. Ci sono prove di recenti morie di pollame nel villaggio di residenza e che la paziente aveva preparato per il consumo alcuni capi di pollame nel periodo precedente l’esordio dei sintomi.

    Il terzo caso, un uomo di trentacinque anni residente nel villaggio di Trapeang Sla, comune di Preah Nipean, distretto di Kong Pisey, provincia di Kampong Speu, è stato diagnosticato come affetto da H5N1 il 23 gennaio scorso dall’Istituto Pasteur di Cambogia. Ha sviluppato sintomatologia il 13 gennaio, con febbre e tosse. E’ stato inizialmente curato dal un medico locale ma al peggiorare delle sue condizioni, è stato ricoverato presso il Khmer-Soviet Friendship Hospital a Phnom Penh, presentando febbre e dispnea il 21 gennaio. I campioni sono stati prelevati il giorno del ricovero e inviati presso l’Istituto di Sanità Pubblica per le analisi. Nonostante le cure intensive il paziente è deceduto subito dopo il ricovero. Esistono prove di recenti morie di pollame nel villaggio di residenza e che il paziente aveva preparato per il consumo alcuni capi di pollame con segni di malattia nel periodo antecedente l’esordio dei sintomi. Il paziente è la ventiquattresima persona residente in Cambogia che ha contratto il virus H5N1 e la terza del 2013; inoltre rappresenta il ventunesimo caso deceduto in seguito alle complicanze della malattia.

    Dei 24 casi di H5N1 in Cambogia, 15 erano bambini con meno di 14 anni di età, mentre quindici casi sono avvenuti in soggetti di sesso femminile.


    (…)
    -
    ------

    Comment


    • #3
      2 Nuovi Decessi per Influenza Aviaria in Cambogia (Channel NewsAsia, 29 gennaio 2013, estratto)

      [Fonte: Channel News Asia, testo completo in Inglese: (LINK). Porzione di testo estratto e adattato.]
      2 Nuovi Decessi per Influenza Aviaria in Cambogia

      29 gennaio 2013 1330 hrs


      PHNOM PENH: Due bambine cambogiane sono decedute a causa dell’influenza aviaria H5N1, secondo quanto riferito dalle autorità sanitarie del Paese nella giornata di oggi, portando così il totale dei casi dall’inizio del 2013 a quattro.
      Le vittime, una bambina di diciassette mesi e una ragazzina di nove anni, residenti rispettivamente nella province meridionali di Kampot e Kampong Speu, sono decedute in ospedale ieri, (…)


      (…)
      -
      -----

      Comment


      • #4
        Due nuovi casi umani di infezione da virus H5N1 in Cambogia (OMS, 29 gennaio 2013, estratto)

        [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina originale completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


        Due nuovi casi umani di infezione da virus H5N1 in Cambogia

        Comunicato Stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità



        PHNOM PENH, 29 gennaio 2013 – Il Ministero della Sanità (MoH) del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico che sono stati confermati due nuovi casi umani di infezione da virus A(H5N1) dell’influenza aviaria.

        Il quarto caso [del 2013, ndr] è una bambina di diciassette mesi residente nel villaggio di Prey Nheat, comune di Prey Nheat, distretto di Kong Pisey, provincia di Kampong Speu, che ha ricevuto una diagnosi di infezione da H5N1 il 26 gennaio scorso tramite le analisi effettuate dall’Istituto Pasteur di Cambogia. La paziente ha sviluppato I sintomi il 13 gennaio, con febbre, tosse, raffreddore e vomito. Dopo essere stata curata da un medico privato locale è stata ricoverata presso l’ospedale Kantha Bopha il giorno 17, dopo che le sue condizioni erano peggiorate, con febbre, tosse, sonnolenza e dispnea. Sfortunatamente, nonostante gli sforzi terapeutici intrapresi, è deceduta il 28 gennaio. Esistono prove di recenti morie di pollame nel villaggio di residenza e che la bambina era entrata in contatto con capi di pollame nel periodo precedente l’esordio dei sintomi.

        In quinto caso [del 2013, ndr] è una bambina di nove anni residente nel villaggio di Thmei, comune di Thmei, distretto di Toeuk Chhou, provincia di Kampot che è stata diagnosticata positiva per il virus H5N1 il 28 gennaio tramite le analisi eseguite presso l’Istituto Pasteur di Cambogia. La bambina si è ammalata il 19 gennaio, con sintomi comprendenti febbre e tosse. Dopo essere stata curata da un medico locale è stata ricoverata presso il Kantha Bopha Hospital con febbre, tosse, sonnolenza e dispnea, il 27 gennaio scorso, al peggiorare dei sintomi. Nonostante le cure intensive, la paziente è deceduta il 28 gennaio. Esistono prove di recenti morie di pollame nel villaggio di residenza.

        Dei 26 casi umani di infezione da virus H5N1 in Cambogia, 17 hanno coinvolto bambini di età inferiore ai 14 anni, mentre 17 su 26 erano in pazienti di sesso femminile.

        (…)



        -
        ------

        Comment


        • #5
          Influenza Aviaria H5N1 in Cambogia, aggiornamento (OMS, 1 febbraio 2013): 5 nuovi casi, 4 fatali; no trasmissione interumana

          [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina originale in Inglese: (LINK). Testo tradotto e adattato.]
          Influenza Aviaria H5N1 in Cambogia, aggiornamento

          1 febbraio 2013



          Il Ministero della Sanità (MoH) del Regno di Cambogia ha riportato cinque nuovi casi umani di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H5N1), confermati nel corso del mese di gennaio 2013.

          I casi comprendono: un bambino di otto mesi, residente in Phnom Penh con esordio dei sintomi il 9 gennaio, una ragazza di diciassette anni residente nella provincia di Takeo con esordio l’11 gennaio, un uomo di trentacinque anni residente nel distretto di Kong Pisey, provincia di Kampong Speu con esordio il 13 gennaio, una bambina di diciassette mesi residente nel distretto di Kong Pisey, provincia di Kampong Speu con esordio il 13 gennaio e una bambina di nove anni residente nel distretto di Toeuk Chhou, provincia di Kampot con esordio dei sintomi il 15 gennaio scorso.

          Tutti I casi hanno presentato una sintomatologia comprendente febbre, tosse e altri sintomi influenzali. Quattro casi hanno avuto esito fatale, mentre un caso – il bambino di otto mesi, risultava in via di guarigione dopo aver sviluppato soltanto una lieve sindrome influenzale.

          I campioni clinici sono stati sottoposti ad analisi presso l’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica e l’Istituto Pasteur di Cambogia.

          Le prove raccolte finora non supportano l’ipotesi di una trasmissione interumana della malattia mentre quattro dei pazienti risultano essere entrati in contatto ravvicinato con pollame che mostrava segni di malattia o carcasse di uccelli.

          I Gruppi di Risposta Rapida (RRT) predisposti dal Ministero della Sanità hanno visitato gli ospedali e le aree di residenza dei casi per identificare I soggetti entrati in contatto con I pazienti e individuare tutte le possibili connessioni epidemiologiche fra I pazienti; inoltre hanno avuto il compito di iniziare il trattamento di profilassi quando richiesto.

          Una campagna di educazione sanitaria è stata condotta nelle aree di residenza dei casi per informare le famiglie su come proteggersi dall’influenza aviaria.

          I gruppi stanno verificando la situazione per quanto riguarda l’attività delle sindromi influenzali, raccogliendo I dati presso I centri sanitari locali e su una qualsiasi possibile elevazione nel numero di casi di malattia respiratoria severa (SARI) nelle zone affette.

          I risultati dei test su coloro che appartengono al gruppo di soggetti con contatti pregressi con I casi e che avevano sviluppato sintomi respiratori sono risultati negativi per il virus H5N1 fino alla data corrente.

          La sorveglianza per le sindromi influenzali e per le infezioni respiratorie acute severe (SARI) è stata intensificata presso I centri sanitari locali e gli ospedali per le prossime due settimane.

          Messaggi di educazione sanitaria sono in corso di diffusione in comunità.

          L’OMS e il Ministero della Sanità continuano le indagini del caso.
          -
          ------

          Comment


          • #6
            Sesto caso umano di infezione da virus H5N1 dell’influenza aviaria del 2013 confermato in Cambogia (OMS, 8 febbraio 2013)

            [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina originale in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]
            Sesto caso umano di infezione da virus H5N1 dell’influenza aviaria del 2013 confermato in Cambogia

            Comunicato stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità



            PHNOM PENH, 8 febbraio 2013 – Il Ministero della Sanità del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico che un nuovo caso umano di influenza aviaria causato dal virus H5N1 è stato confermato.

            Il caso (il sesto del 2013) si riferisce a una bambina di cinque anni residente nel villaggio di Angk Krasang, comune di Prey Lvea, distretto di Prey Kabass, provincia di Takeo che ha ricevuto la diagnosi di infezione da virus H5N1 il 7 febbraio scorso dall’Istituto Pasteur di Cambogia.

            Ha sviluppato sintomatologia il 25 gennaio 2013, con febbre, tosse e vomito. Dopo essere stata curata da un medico privato locale, è stata trasferita presso l’ospedale di Kantha Bopha il 31 febbraio, in seguito al peggioramento delle sue condizioni, con febbre, tosse e dispnea.

            Nonostante le cure intensive ricevute è deceduta il 7 febbraio.

            Esistono prove di morie di pollame recenti nel villaggio di residenza e di contatti con I volatili da parte della bambina nel periodo precedente l’esordio dei sintomi.

            Il caso rappresenta il ventisettimo confermato in Cambogia e il sesto riportato nel corso del 2013. La bambina inoltre è la ventiquattresima persona a morire in seguito alle complicanze della malattia nel Paese.

            Dei 27 casi, 18 hanno coinvolto bambini di età inferiore ai quattrodici anni; mentre 18 casi sono avvenuti in soggetti di sesso femminile.

            (…)

            Sul luogo dell’incidente sono stati inviati I Gruppi di Risposta Rapida del Ministero della Sanità per identificare I soggetti entratti in contatto con la bambina e per verificare se esistono correlazioni fra I sei casi umani finora riportati ed iniziare la profilassi antivirale ove richiesto. Inoltre una campagna di sensibilizzazione per il pubblico è stata iniziata.

            (…)

            Globalmente, a partire dal 2003 sono stati confermati 616 casi umani di infezione da virus dell’influenza aviaria H5N1 di cui 365 con esito fatale.

            (…)
            -
            ------

            Comment


            • #7
              Cambogia. Settimo caso umano di infezione da virus H5N1 dell’influenza aviaria del 2013 (OMS, 13 febbraio 2013, estratto)

              [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina originale in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]
              Cambogia. Settimo caso umano di infezione da virus H5N1 dell’influenza aviaria del 2013

              Comunicato Stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’OMS



              PHNOM PENH, 13 febbraio 2013 – Il Ministero della Sanità del Regno di Cambogia desidera comunicare al pubblico che un nuovo caso umano di infezione da virus A(H5N1) dell’influenza aviaria è stato confermato.

              Si tratta del settimo caso del 2013: una bambina di tre anni di età, residente nel villaggio di Trapeang Kamphleanh, comune di Ang Phnom Toch, distretto di Angkor Chey, provincia di Kampot, ha ricevuto la diagnosi di posività al virus H5N1 l’11 febbraio scorso dall’Istituto Pasteur di Cambogia.

              La paziente ha sviluppato sintomatologia, con febbre e rash cutaneo, il 3 febbraio ed è stata inizialmente curata da un medico privato. Al peggiorare delle sue condizioni è stata ricoverata presso l’ospedale di Kantha Bopha il 6 febbraio, con febbre, dolore addominale e sonnolenza. E’ deceduta il 13 febbraio.

              Esistono prove di recenti morie di pollame nella zona di residenza; inoltre la bambina è entrata in contatto con del pollame nel periodo precedente l’esordio dei sintomi.

              Il caso è il ventottesimo registrato in Cambogia, e il venticinquesimo a morire in seguito alle complicanze della malattia.

              Dei 28 casi, 19 hanno coinvolto pazienti al di sotto dei 14 anni, mentre 19 sono avvenuti in soggetti di sesso femminile.

              (…)

              Il Ministero della Sanità ha inviato sul posto dei Gruppi di Risposta Rapida (RRT) per identificare I soggetti entrati in contatto con la paziente e verificare eventuali correlazioni con gli altri casi scoperti nelle ultime settimane; la profilassi antivirale sarà iniziata ove indicato.

              (…)

              -
              ------

              Comment


              • #8
                Settimo caso fatale del 2013 di influenza aviaria H5N1 in Cambogia (Xinhua, 21 febbraio 2013, estratto)

                [Fonte: Xinhua, pagina originale completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]
                Settimo caso fatale del 2013 di influenza aviaria H5N1 in Cambogia

                English.news.cn 2013-02-21 11:41:57


                PHNOM PENH, 21 febbraio 2013 (Xinhua) – La Cambogia ha reso noto nella giornata di oggi che un altro bambino è deceduto in seguito alle complicanze dell’infezione da virus A(H5N1) dell’influenza aviaria. Il caso, un bambino di due anni di età, porta il totale dei casi scoperti nel 2013 a otto, di cui sette fatali.


                (…)
                -
                ------

                Comment


                • #9
                  Ottavo caso umano di influenza aviaria H5N1 in Cambogia (OMS, 22 febbraio 2013, adattato)

                  [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina originale completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]
                  Ottavo caso umano di influenza aviaria H5N1 in Cambogia

                  Comunicato stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.



                  PHNOM PENH, 21 febbraio 2013 – Il Ministero della Sanità del Regno di Cambogia desidera comunicare al pubblico che un nuovo caso umano di influenza aviaria è stato confermato positivo al virus A(H5N1).

                  L’ottavo caso, un bambino di 20 mesi residente nel villaggio di Ang Romduol, comune di Angkor Chey, distretto di Angkor Chey, provincia di Kampot, ha ricevuto la diagnosi di positività al virus H5N1 il 19 febbraio scorso in seguito alle analisi effettuate presso l’Istituto Pasteur di Cambogia.

                  Il paziente ha sviluppato febbre e raffreddore il 6 febbraio ed è stato inizialmente curato dal un medico privato locale. Dopo che le sue condizioni sono peggiorate è stato ricoverato presso l’ospedale Kantha Bopha il 18 febbraio con tosse, febbre e dispnea; è deceduto il 19 febbraio 2013.

                  Esistono riscontri di morie di pollame nel villaggio di residenza.

                  Il bambino è l’ottavo caso di infezione da virus H5N1 in Cambogia del 2013. Complessivamente, I casi confermati nel Paese ammontano a 29, di cui 26 fatali. Dei 29 casi confermati, 20 hanno coinvolto pazienti di età inferiore ai 14 anni; 19 casi erano di sesso femminile.


                  (…)

                  -
                  ------

                  Comment


                  • #10
                    Influenza Aviaria H5N1 in Cambogia, notizie e aggiornamenti (2013)

                    Questo thread contiene le informazioni piu' recenti su casi umani e epidemie animali causate dal virus A(H5N1) dell'influenza aviaria in Cambogia.

                    Comment


                    • #11
                      Tredicesimo Caso Umano di Influenza Aviaria H5N1 del 2013 in Cambogia (OMS, 3 luglio 2013, adattato)

                      [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina originale in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                      Tredicesimo Caso Umano di Influenza Aviaria H5N1 del 2013 in Cambogia

                      Nota stampa congiunta del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

                      PHNOM PENH, 2 luglio 2013


                      Il Ministero della Sanità del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico della conferma di un nuovo caso umano di infezione da virus H5N1 dell’influenza aviaria.

                      Si tratta del tredicesimo caso del 2013 e del trentaquattresimo registrato dalla Cambogia a partire dal 2005.

                      Dei 34 casi confermati, 23 hanno coinvolto bambini sotto I quattordici anni di età; inoltre, dei 34 casi 21 erano di sesso femminile.

                      Soltanto quattro dei casi riportati durante il 2013 sono sopravvissuti alla malattia.

                      Il 13mo caso, una bambina di 6 anni residente nel villaggio di Preyleu, comune di Bantheay Meas, distretto di Bantheay Meas, provincia di Kampot ha ricevuto la diagnosi di infezione da virus H5N1 il 28 giugno scorso, in seguito agli esami effettuati presso l’Institut Pasteur du Cambodge.

                      La paziente ha sviluppato febbre e mal di testa in 24 giugno scorso; il 26 le sue condizioni sono peggiorate, con tosse e dispnea ed è stata quindi trasferita presso una clinica privata. Il 28 giugno la bambina è stata ricoverata presso il Kantha Bopha Hospital con febbre, dispnea e tosse; durante il ricovero è stata trattata con oseltamivir ma la paziente è deceduta nel corso della notte.

                      Sono stati riportate recenti morie di pollame nel villaggio di residenza ed è probabile che la bambina sia stata esposta ad animale ammalati o a carcasse nel periodo precedente l’esordio dei sintomi.

                      L’11mo caso riguarda una bambina di cinque anni di età, residente nel villaggio di Tep Rom, comune di Veal Ponn, distretto di Thpong, provincia di Kampong Speu, che aveva ricevuto una diagnosi di infezione da virus dell’influenza stagionale A (H1N1) il 30 gennaio scorso. In seguito a test effettuati retrospettivamente su campioni prelevati a caso, è stata confermata la co-infezione con il virus dell’influenza aviaria H5N1 il 2 maggio scorso. La paziente è guarita.

                      Il 12mo caso riguarda un uomo di 58 anni di età residente in località Sangkat Chroy Chorng Va, Khan Roeusey Keo, Phnom Penh, che aveva ricevuto una diagnosi di infezione da influenza il 9 gennaio scorso. In seguito a test retrospettivi di routine sui campioni clinici del paziente, è stata confermata la co-infezione con il virus dell’influenza aviaria H5N1 il 21 giugno scorso. Il paziente è stato dimesso dallo Khmer-Soviet Friendship Hospital dopo la guarigione.

                      (…)


                      -
                      -------

                      Comment


                      • #12
                        Quattordicesimo caso umano di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H5N1) del 2013 in Cambogia (OMS, 14 luglio 2013)

                        [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                        Quattordicesimo caso umano di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H5N1) del 2013 in Cambogia

                        Comunicato stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

                        PHNOM PENH, 14 luglio 2013


                        Il Ministero della Sanità del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico che un nuovo caso umano di infezione da virus A(H5N1) dell’influenza aviaria è stato confermato.

                        Si tratta del 14° caso del 2013 e del 35° caso comparso in Cambogia [a partire dal 2005.] Di questi [35 casi], 24 hanno coinvolto soggetti di età inferiore ai quattordici anni, mentre 21 erano I pazienti di sesso femminile. Sono sopravvissuti alla malattia soltanto cinque casi fra quelli registrati nel corso del 2013.

                        Il 14° caso, un bambino di tre anni residente in località Balang, comune di Khan Som Ork, distretto di Kampong Trabek, provincia di Prey Veng, ha ricevuto la diagnosi di infezione da virus H5N1 il 10 luglio scorso in seguito alle risultanze dei test effettuati presso l’Institut Pasteur du Cambodge.

                        Il bambino ha sviluppato febbre il 3 luglio scorso ed è stato curato con un farmaco orale – acquistato in una farmacia del villaggio - da un familiare. Il 6 luglio è stato portato in una clinica privata poichè la febbre non scendeva. Le sue condizioni sono quindi peggiorate con tosse e dispnea. L’8 luglio il bambino è stato ricoverato presso il Kantha Bopha Hospital con febbre, tosse e dispnea. Dopo il ricovero – avvenuto il 9 luglio-, è stato iniziato un trattamento con oseltamivir; al momento si trova in condizioni stabili.

                        Ci sono riscontri di morie di pollame nel villaggio di residenza ed è probabile che il bambino sia rimasto esposto ad animali malati o alle loro carcasse nel periodo precedente l’esordio dei sintomi.

                        (…)

                        Globalmente, a partire dal 2003, sono stati notificati [all’OMS] complessivamente 633 casi – confermati tramite analisi di laboratorio – di infezione da virus H5N1 di cui 376 con esito fatale.

                        (…)


                        -
                        ------

                        Comment


                        • #13
                          15° e 16° caso umano di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H5N1) del 2013 in Cambogia (OMS, 13 agosto 2013)

                          [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina originale completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                          15° e 16° caso umano di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H5N1) del 2013 in Cambogia

                          Comunicato Stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

                          13 agosto 2013


                          PHNOM PENH, 13 agosto 2013 – Il Ministero della Sanità (MoH) del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico che due nuovi casi umani di influenza aviaria A(H5N1) sono stati confermati.

                          Sono il 15° e il 16° caso di quest’anno e il 36° e 37° dal 2005. Di questi 37 casi confermati, 26 hanno riguardato bambini al di sotto dei 14 anni, e 22 erano di sesso femminile. Soltanto 7 dei 16 casi del 2013 sono sopravvissuti.

                          Il 15° caso riguarda un bambino di 9 anni residente nel villaggio di Damnak Dangkor, comune di Raing Kesey, distretto di Sang Ke, provincia di Battambang, che ha ricevuto la diagnosi di laboratorio il 9 agosto 2013 in seguito alle analisi eseguite dall’Institut Pasteur du Cambodge. Il ragazzo ha sviluppato febbre e vomito il 26 luglio scorso. Inizialmente è stato trattato presso il suo domicilio secondo le prescrizioni del locale centro sanitario. Il 2 agosto, al peggiorare delle sue condizioni – I genitori lo hanno portato in una clinica privata di Battambang che in seguito lo ha trasferito presso il Battambang Provincial Hospital nel corso della stessa giornata. Il 4 agosto è stato nuovamente trasferito presso il Jayavarman V11 Hospital, in località Siem Reap, presentando febbre, tosse, vomito, dolore addominale e dispnea; il trattamento con oseltamivir è stato iniziato il 9 agosto. Il ragazzo si trova ora in condizioni stabili. Nel villaggio di residenza si sono registrate morie di pollame nel periodo precedente l’esordio dei sintomi. Il bambino aveva trasportato delle carcasse e dei polli ammalati dalle loro gabbie alla sorella per la preparazione dei pasti prima di sviluppare I sintomi.

                          Il 16° caso riguarda una bambina di 5 anni residente nel villaggio di Knong Prek, comune di Prek Koy, distretto di Saang, provincia di Kandal, che ha ricevuto la diagnosi di laboratorio il 10 agosto scorso in seguito alle analisi effettuate presso l’Institut Pasteur du Cambodge. La bambina ha sviluppato febbre il 1° agosto e I suoi genitori l’hanno inizialmente fatta visitare presso il locale centro sanitario. Il 2 agosto è stata portata in una clinica privata e, in seguito al peggioramento delle sue condizioni, ricoverata presso il Kantha Bopha Hospital il 9 agosto, con febbre, tosse, mal di gola, dolore addominale, diarrea e dispnea. La bambina è stata curata con oseltamivir a partire dal 10 agosto e si trova attualmente in condizioni critiche. Nel villaggio di residenza sono state riportate recenti morie di pollame.

                          (…)


                          -
                          --------

                          Comment


                          • #14
                            Diciassettesimo caso umano di influenza aviaria H5N1 del 2013 in Cambogia (OMS, 22 agosto 2013, estratto)

                            [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per il Pacifico Occidentale, pagina originale in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                            Diciassettesimo caso umano di influenza aviaria H5N1 del 2013 in Cambogia

                            Comunicato stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

                            Il trasporto - con mezzi inadeguati o illegali - di pollame rischia di diffondere il virus H5N1

                            22 agosto 2013


                            Il Ministero della Sanità del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico che un nuovo caso umano di influenza aviaria H5N1 è stato confermato.

                            Si tratta del diciassettesimo caso registrato nel corso dell’anno corrente e del 38° dal 2005 in Cambogia. Di questi 38 casi, 27 hanno coinvolto bambini con meno di quattordici anni di età, mentre 22 erano di sesso femminile. Soltanto 7 dei 17 casi del 2013 sono sopravvissuti alla malattia.

                            Il diciassettesimo caso riguarda un bambino di sei anni residente nel villaggio di Prey Tathuk, comune di Prek Sleng, distretto di Kandal Stung, provincia di Kandal, che ha ricevuto la diagnosi di laboratorio di infezione da virus H5N1 il 17 agosto scorso, in seguito agli accertamenti effettuati presso l’Instiut Pasteur du Cambodge.

                            Il bambino ha sviluppato febbre il 21 luglio scorso e I genitori hanno tentato di curarlo con dei medicinali acquistati nella farmacia del villaggio.

                            Al peggiorare dei sintomi è stato portato al Centro Sanitario Beung Khyang il 22 luglio, mostrando febbre, mal di testa, dolore addominale, vomito, tosse e letargia. Il 23 luglio il bambino è stato incluso nel programma di studio per la Sorveglianza delle Malattie Febbrili Acute (FSS), svolto in località Kandal, e dei campioni sono stati prelevati per le analisi. I risultati iniziali hanno indicato una possibile infezione da virus H5N1. Il 16 agosto I campioni del paziente sono stati inviati all’Instiut Pasteur du Cambodge per I test confermativi. Il bambino è nel frattempo guarito dalla malattia.

                            Nel periodo precedente l’esordio dei sintomi era entrato in contatto con pollame affetto da malattia.

                            (…)


                            -
                            -------

                            Comment


                            • #15
                              18° Caso Umano di Influenza Aviaria H5N1 del 2013 in Cambogia (OMS, 5 settembre 2013, estratto)

                              [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina originale in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                              18° Caso Umano di Influenza Aviaria H5N1 del 2013 in Cambogia

                              Comunicato Stampa congiunto del Ministero della Sanità del Regno di Cambogia e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità


                              PHNOM PENH, 5 settembre 2013 – Il Ministero della Sanità del Regno di Cambogia desidera informare il pubblico che un nuovo caso umano di infezione da virus dell’influenza aviaria H5N1 è stato confermato.

                              Si tratta del diciottesimo caso riportato in Cambogia nel corso del 2013 e del 39° sin dal 2005. Dei 39 casi confermati, 28 hanno coinvolto bambini al di sotto del 14 anni, mentre 22 erano di sesso femminile. Solo 8 fra I casi del 2013 sono sopravvissuti alla malattia.

                              Il caso riguarda un bambino di 18 mesi residente nel villaggio numero 11, Sangkat Tuol Sangke, Khan Russey Keo, municipalità di Phnom Penh, che ha ricevuto la diagnosi di laboratorio per una infezione da influenza aviaria H5N1 il 30 agosto scorso, in seguito agli esami effettuati presso l’Instiut Pasteur du Cambodge.

                              Il bambino ha sviluppato febbre il 16 agosto e inizialmente I genitori hanno chiesto assistenza presso una clinica privata. Al peggiorare delle sue condizioni, il bambino è stato ricoverato al Kantha Bopha Hospital, il 26 agosto, con febbre, tosse, diarrea, raffreddore, letargia e dispnea. I campioni per le analisi sono stati prelevati e la somministrazione di oseltamivir iniziata il 27 agosto. Il bambino si trova ora in condizioni stabili.

                              Le indagini sono condotte dai Gruppi di Risposta Rapida (RRT) del Ministero della Sanità presso il Villaggio n. 11, Khan Russey Keo, per determinare se il paziente sia entrato in contatto con pollame ammalato o carcasse di animali. I Gruppi stanno tentando anche di identificare I soggetti entrati in contatto con il bambino e se esistono connessioni epidemiologiche fra il caso e gli altri 18 precedenti. Trattamenti profilattici saranno iniziati se richiesti.

                              (…)


                              -
                              -------

                              Comment

                              Working...
                              X