Announcement

Collapse
No announcement yet.

Fatti del 2011, Ambiente, salute, miscellanea - Archivio

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Fatti del 2011, Ambiente, salute, miscellanea - Archivio

    Scossa devastante


    [Fonte: RaiNews24, View Original Article. 22 feb 2011.]










    La potenza del sisma è stata di magnitudo 6.3 della scala Richter, l'epicentro è stato localizzato a una scarsa profondità e ha prodotto così danni gravissimi e molte perdite nella cittadina neozelandese.

    -
    -----

  • #2
    Re: Nuova Zelanda: Terremoto devasta Christchurch (22 feb 2011)

    Terremoto scuote la Nuova Zelanda "Oltre 65 morti e decine di dispersi"


    [Fonte: La Stampa, View Original Article. 22 feb 2011.]

    Christchurch, la città della Southern Island, colpita da una scossa pari a 6,3 gradi della scala Richter. Il premier: «Il nostro giorno più nero».

    -
    ------

    Comment


    • #3
      Re: Nuova Zelanda: Terremoto devasta Christchurch (22 feb 2011)

      Terremoto in Nuova zelanda, decine di morti


      [Fonte: RaiNews24, View Original Article. 22 feb 2011.]

      Almeno 65 persone sono morte, ma si teme che il numero delle vittime possa aumentare. Christchurch è la più grande citta dell'isola del sud della Nuova Zelanda e la seconda del Paese con oltre 390mila abitanti.

      -
      -----

      Comment


      • #4
        Re: Nuova Zelanda: Terremoto devasta Christchurch (22 feb 2011)

        Sisma in Nuova Zelanda Oltre 65 le vittime


        [Fonte: Avvenire, View Original Article. 22 feb 2011.]

        Un nuovo potente terremoto ha colpito Christchurch, nell'Isola del Sud, ancora più devastante di quello del 4 settembre scorso. Il cataclisma, di bassa profondità (circa 4 km) e magnitudo 6.3 gradi Richter, ha colpito la città di 375mila abitanti alle 12:51 locali (00.51 in Italia), con epicentro a 5 km di distanza dal centro cittadino.

        -
        ------

        Comment


        • #5
          Re: Nuova Zelanda: Terremoto devasta Christchurch (22 feb 2011)

          Terremoto in Nuova Zelanda: 100 morti e decine di dispersi


          [Fonte: Il Messaggero, View Original Article. 22 feb 2011.]

          ROMA - Almeno 100 morti, numero probabilmente destinato a salire, e centinaia di intrappolati fra le macerie o dispersi. È il primo bilancio del devastante terremoto che ha colpito la città di Christchurch...

          -
          ------

          Comment


          • #6
            Re: Nuova Zelanda: Terremoto devasta Christchurch (22 feb 2011)

            Nuova Zelanda, Oltre trecento i dispersi - 75 morti (RaiNews24, 23 feb 2011)


            [Fonte: RaiNews24, articolo completo: <cite cite="http://www.rainews24.it/it/news.php?newsid=150353">Rainews24.it</cite>.]

            Oltre trecento i dispersi - 75 morti

            Estratta viva dalle macerie una donna. Soccorritori ancora al lavoro

            Wellington, 23-02-2011 - Circa 26 ore dopo il sisma di magnitudo 6,3 che ha colpito Christchurch, seconda città della Nuova Zelanda, una donna è stata estratta viva dalle macerie dell'edificio del suo ufficio: un "miracolo", che ha ridato forza e speranza ai soccorritori.

            (...)
            -
            ------

            Comment


            • #7
              La tragedia di Fukushima getta nella recessione la terza economia mondiale (Il Fatto Quotidiano, 20 maggio 2011, estratto)

              [Fonte: Il Fatto Quotidiano, articolo completo: (LINK).]
              La tragedia di Fukushima getta nella recessione la terza economia mondiale



              ‎19 ‎maggio ‎2011, ‏‎19.53.55 | Redazione


              Per quanto fosse attesa, la notizia è comunque pesante da digerire. Il Giappone, terza economia del mondo, è tornato in recessione. Colpa del terremoto dello scorso 11 marzo e del conseguente tsunami, ma anche della pessima gestione della crisi nucleare di Fukushima, tutt’altro che risolta anche se ormai scivolata in fondo ai palinsesti televisivi e alle pagine dei giornali. I dati del ministero dell’economia dicono che nei primi tre mesi del 2011 l’economia nipponica si è contratta dello 0,9 per cento, che equivale a un pesantissimo -3,7 per cento su base annua. Gli analisti avevano previsto una contrazione contenuta attorno al 2 per cento annuo e una più rapida capacità di ripresa.
              (…)

              - -------

              Comment


              • #8
                L'Oms è malata e guarda alla privatizzazione (Il Manifesto, 22 giugno 2011, estratto, adattato)

                [Fonte: Il Manifesto, articolo completo: (LINK). Estratto, adattato.]


                di Nicoletta Dentico

                L'Oms è malata e guarda alla privatizzazione


                La questione è piombata al centro dell'arena negoziale già all'inizio dell'anno, durante una riunione del Comitato esecutivo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), quando la direttrice Margaret Chan ha preso in contropiede i 193 stati membri annunciando il proposito di imbarcarsi in una consistente ristrutturazione dell'agenzia. Con raro coraggio, secondo alcuni; con la sola (e meno nobile) intenzione di blindare la propria candidatura a un secondo mandato, secondo molti altri. Tant'è. La decisione di riformare la agenzia delle Nazioni Unite ha dominato incontrastata la discussione all'annuale Assemblea Mondiale della Sanità lo scorso maggio, agitando non poco gli animi della comunità impegnata in salute pubblica e conquistandosi le prime pagine della stampa internazionale. Si tratta di un passaggio storico per l'Oms, lo snodo più critico dai tempi della sua fondazione nel 1948.

                L'Oms è malata, i sintomi sono numerosi e anche gravi, ed emergono dai commenti di alcuni funzionari ai più alti livelli: assenza di visione sul proprio ruolo, mancanza di coraggio e di leadership, scarsa trasparenza, un'immagine pesantamente ammaccata negli ultimi anni dai ricorrenti episodi di commistione con l'industria farmaceutica (ad esempio nella gestione della influenza A e della H1N1, e nella scelta degli esperti di un gruppo di lavoroper l'innovazione medica). L'indipendenza dell'Oms è messa in dubbio dall'interno, laddove si riconosce che - sempre più spesso - la competenza tecnica dell'organizzazione deve essere negoziata politicamente con gli interessi degli stati, con esiti talvolta disarmanti.
                (…)

                - -------

                Comment


                • #9
                  Pezzi di un satellite potrebbero cadere sull'Italia (RaiNews24, 22 settembre 2011, estratto)

                  [Fonte: RaiNews24, testo completo: (LINK). Estratto.]
                  Pezzi di un satellite potrebbero cadere sull'Italia



                  ‎Ieri ‎21 ‎settembre ‎2011, ‏‎08:22:45 | Rainews24@rai.it (rainews24)

                  Alcuni componenti di un vecchio satellite della Nasa che dovrebbe rientrare nell'atmosfera terrestre nei prossimi giorni, potrebbero finire sull'Italia. E' uno degli scenari che in queste ore si stanno delineando nelle simulazioni effettuate dalle agenzie spaziali.

                  - -------

                  Comment


                  • #10
                    Re: Pezzi di un satellite potrebbero cadere sull'Italia (RaiNews24, 22 settembre 2011, estratto)

                    [Fonte: RaiNews24, testo completo: (LINK). Estratto.]
                    Frammenti del satellite verso il nord Italia



                    ‎Oggi ‎22 ‎settembre ‎2011, ‏‎1 ora fa | Rainews24@rai.it (rainews24)

                    La Protezione civile sta monitorando l'evoluzione del rientro del satellite della Nasa Upper Atmosphere Research Satellite (Uars), che nel settembre 1991 fu collocato su un'orbita circolare in prossimità della navetta spaziale Discovery.

                    - -------

                    Comment


                    • #11
                      Re: Pezzi di un satellite potrebbero cadere sull'Italia (RaiNews24, 22 settembre 2011, estratto)

                      [Fonte: Il Fatto Quotidiano, testo completo: (LINK). Estratto.]
                      Pioggia di frammenti del satellite sull’Italia? Improbabile. Ma scatta l’allarme



                      ‎23 ‎settembre ‎2011 | Pianetascienza per il Fatto


                      (…)

                      “La probabilità teorica che in Italia una persona sia colpita da un potenziale frammento del satellite americano è di una su 300 mila”, dice Andrea Milani, che insegna Meccanica celeste nell’Università di Pisa (…) specificando che “il dato che è stato diffuso di una probabilità su 3200 riguarda l’intero pianeta e non il territorio italiano che è uno spicchio ridottissimo rispetto alla superficie complessiva dei continenti”.
                      (…)
                      - ------

                      Comment


                      • #12
                        Botulismo, Finlandia ex Italia, Olive sotto vetro, Allerta Internazionale (ProMedMail.org, 27 ottobre 2011, adattato)

                        [Fonte: ProMedMail.org, pagina originale in Inglese, (LINK). Tradotto dal Mod.(IOH), adattato.]
                        Data Pubblicazione: 27 ottobre 2011, ore 09:42:43
                        Oggetto: PRO/EDR> Botulismo - Finlandia (02): ex Italia, olive sotto vetro, allerta internazionale
                        Numero Archivio: 20111027.3191


                        BOTULISMO - FINLANDIA (02): ex ITALIA, OLIVE SOTTO VETRO, ALLERTA INTERNAZIONALE
                        ************************************************** *******************


                        Data: Lunedì 24 ottobre 2011
                        Fonte: eFoodAlert [LINK]


                        Delle olive di origine italiana contaminate dalla tossina botulinica sembrano responsabili della malattia in due soggetti residenti in Finlandia la settimana scorsa [la settimana a partire dal 17 ottobre]. Entrambi i soggetti avevano consumato il prodotto ‘’Olive Farcite alle mandorle, Biologiche Gaudiano’’. Le analisi di laboratorio hanno confermato che i barattoli di vetro che contenevano le olive mangiate dai due pazienti erano contaminate dalla tossina botulinica.

                        Le olive contaminate erano confezionate in barattoli di vetro da 314 ml, con scadenza 09/2012. I prodotti sono stati importati in Finlandia dalla ditta Kespro agli inizi di settembre 2010. Le olive sono state poste in vendita in Finlandia dai seguenti operatori della distribuzione: K-food stores KCM Big Apple (Espoo), KCM Jumbo (Vantaa), e da KSM South Centre (Rovaniemi), e ad alcuni ristoranti. I prodotti sono stati ritirati dal commercio in Finlandia e i consumatori sono stati invitati a a restituire quelli in loro possesso presso i punti vendita.

                        L’Ufficio Federale per la Protezione del Consumatore e la Sicurezza Alimentare tedesco è stato informato che una certa quantità di queste olive è stata distribuita anche in Germania, per cui ha chiesto ai cittadini di smaltire i prodotti ancora in loro possesso attraverso la spazzatura domestica.

                        Secondo un avviso diramato il 21 ottobre 2011 dal Sistema di Allerta Rapida per gli Alimenti e i Sementi (RASFF) e aggiornato il 24 ottobre 2011, queste olive sono state distribuite anche in Gran Bretagna e Stati Uniti. Fino a questo momento nè l’Autorità USA per il controllo degli alimenti (US FDA) nè la corrispondente agenzia britannica hanno diramato alcuna allerta o avviso per il pubblico a proposito di questo incidente.


                        eFood Avviso ai Consumatori di: Finlandia, Germania, Stati Uniti e Gran Bretagna:

                        Controllate se nelle vostre scorte alimentari è presente il seguente prodotto: ‘Olive Biologiche Gaudiano Farcite alle Mandorle’ (Prodotto in Italia; da consumarsi preferibilmente entro il 09/2012); procedere allo smaltimento immediato dei prodotti secondo le modalità piu’ sicure. NON ASSAGGIARE QUESTO PRODOTTO. Se avete consumato anche una piccola quantità del prodotto e avete iniziato a manifestare un qualunque sintomo fra quelli tipici del botulismo (alterazione della vista, difficoltà a deglutire) rivolgersi immediatamente a un medico.

                        --

                        Communicated by: ProMED-mail


                        [In base a quanto riferisce questo rapporto, sembra che le olive potenzialmente contaminate dalla tossina botulinica siano state importate sia dagli Stati Uniti che dalla Germania. La Gran Bretagna e la Germania hanno diramato avvisi al pubblico al riguardo, cosa che non sembrano aver ancora fatto gli Stati Uniti. - Mod.LL]


                        (…)
                        -
                        -------

                        Comment


                        • #13
                          Re: Botulismo, Finlandia ex Italia, Olive sotto vetro, Allerta Internazionale (ProMedMail.org, 27 ottobre 2011, adattato)

                          [Fonte: Azienda Bio Gaudiano, pagina originale completa: (LINK). Adattato.]
                          RICHIAMO DAL MERCATO PRODOTTO OLIVE ALLE MANDORLE



                          Gentili clienti/consumatori,


                          è con profondo rammarico che vi chiediamo con la presente di provvedere, ai sensi del REG. 178/2002, al ritiro immediato dai magazzini e/o punti vendita di Vs pertinenza, di eventuali prodotti ancora giacenti, appartenenti al prodotto olive alle mandorle.

                          Il ritiro è stato disposto a seguito di una denuncia di ospedalizzazione di due persone nel territorio Finlandese ad esito del consumo di diversi prodotti, fra cui il nostro.

                          Segnaliamo che lo stesso lotto e prodotti analoghi sono stati sottoposti ad analisi in autocontrollo con risultato del tutto conforme. Tuttavia l'azienda - in via preventiva e cautelare nell'interesse dei consumatori e del suo buon nome - ha deciso di attivare le procedure di cui al regolamento CE 178/2002.

                          I ns servizi di vendita provvederanno, previo accordo, al ritiro presso il Vs magazzino, dei quantitativi che ci indicherete.
                          Ringraziando per la gentile collaborazione e rimanendo a disposizione, salutiamo cordialmente.

                          Per info e chiarimenti scrivere a info@bio-gaudiano.it

                          Facendo seguito alle notizie apparse sugli organi di stampa in data odierna, l’azienda Gaudiano ritiene di portare a conoscenza dei consumatori che, a seguito dell’intossicazione di due persone in Finlandia per sospetta presenza di tossina botulinica in un prodotto prelevato aperto in un frigorifero casalingo, Olive alle mandorle lotto H2510X con TMC 09/2012 a marchio Bio-Gaudiano, ha ritenuto, nell’ottica della massima tutela del nostro buon nome e della salute dei consumatori, di procedere al richiamo di tutti i prodotti appartenenti alla referenza “olive alle mandorle”, benché tutte le ulteriori analisi svolte dalle Autorità finlandesi ed italiane abbiano riscontrato la regolarità dei prodotti appartenenti alla medesima referenza e a referenze diverse.

                          Segnaliamo che l’azienda Gaudiano svolge da anni attività agricola e che i propri prodotti vengono sottoposti a severi standard di controllo e verifica.
                          I controlli ufficiali sono tuttora in corso da parte delle Autorità italiane e siamo fiduciosi che le stesse accerteranno il rispetto da parte dell’azienda di tutte le regole produttive per la conformità igienico – sanitaria dei prodotti.

                          - -------

                          Comment


                          • #14
                            &quot;Incontro ravvicinato&quot; con l'asteroide (Avvenire, 9 novembre 2011, estratto)

                            [Fonte: Avvenire, testo completo: (LINK).]
                            "Incontro ravvicinato" con l'asteroide


                            ‎8 ‎novembre ‎2011


                            È per questa notte l'incontro con l'asteroide 2005 YU55, il più grande corpo celeste di questo tipo mai osservato passare così vicino alla Terra, almeno negli ultimi 200 anni. Nessuna paura, ma tantissima curiosità per un evento rarissimo, una vera e propria miniera di dati per gli astrofisici e uno spettacolo da non perdere per gli appassionati del cielo. I telescopi di tutto il mondo saranno puntati questa notte su questo bizzarro fossile del Sistema Solare quando, a mezzanotte e 28 minuti, passerà alla distanza record di soli 324.000 chilometri: ossia a un "soffio" dalla Terra da un punto di vista astronomico, ma a una distanza ancora molto sicura da qualsiasi rischio di collisione. Dall'Italia sarà ben visibile, ma con l'aiuto di un telescopio.
                            (…)
                            -
                            ------

                            Comment


                            • #15
                              Aflatossina, &quot;Quei pistacchi sono cancerogeni&quot; L'Ausl ne sequestra sei quintali (La Repubblica, 7 dicembre 2011, estratto)

                              [Fonte: La Repubblica, testo completo: (LINK). Estratto.]
                              "Quei pistacchi sono cancerogeni" L'Ausl ne sequestra sei quintali


                              ‎7 ‎dicembre ‎2011 | repubblicawww@repubblica.it (Redazione Repubblica.it)


                              Il prodotto, di origine iraniana, positivo ai controlli sulle sostanze contaminanti: le aflatossine, che provocano gravi danni al fegato, erano presenti in...


                              (…)
                              -
                              ------

                              Comment

                              Working...
                              X