Announcement

Collapse
No announcement yet.

Influenza aviaria A(H7N9), aggiornamenti OMS (2014)

Collapse
This is a sticky topic.
X
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 30 gennaio 2014, estratto)

    [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


    Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

    Notiziario Malattie Epidemiche / 30 gennaio 2014


    Il 29 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS 15 casi addizionali di infezione umana, confermata tramite analisi di laboratorio, da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

    Di questi, 10 riguardano donne. L’età dei casi è compresa fra I 31 e gli 81 anni. I casi sono stati registrati nel Guangdong (4), Jiangsu (1), Shanghai (1) e nella provincia dello Zhejiang (9).

    Tredici casi sono attualmente in condizioni serie o critiche.

    Per quattordici casi si ha notizia di esposizione a pollame o a mercati di pollame vivo.

    Di seguito I dettagli sui 15 casi:
    • una cuoca di 61 anni residente a Shanghai City ammalatasi il 6 gennaio e ricoverata in ospedale il 20; ora è in condizioni critiche. La donna ha avuto contatti con pollame.
    • una donna di 66 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang che si è ammalata il 15 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 17; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizioni all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • una donna di 71 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 12 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 18; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • un agricoltore di 71 anni residente a Wenzhou City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 13 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 19, quindi trasferito in altro istituto il 21; si trova ora in serie condizioni. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • un uomo di 59 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 18 gennaio e ricoverato in ospedale il 20, quindi trasferito in altro istituto il 22; si trova ora in serie condizioni. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
    • una donna di 63 anni, addetta agricola, residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi l’11 gennaio e ricoverata in ospedale il 15, quindi trasferita in altro istituto il 18; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a pollame.
    • una donna di 34 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatasi il 10 gennaio e ricoverata in ospedale il 10, quindi trasferita in altro istituto il 21; si trova ora in condizioni critiche.
    • un uomo di 53 anni residente a Huai'an City, provincia dello Jiangsu ammalatosi il 22 gennaio e ricoverato in ospedale il 26; si trova ora in serie condizioni. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • una donna di 43 anni, addetta agricola, residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 23 gennaio e ricoverata in ospedale lo stesso giorno; la paziente ha una malattia lieve. Ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • un agricoltore di 81 anni residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 21 gennaio e ricoverato in ospedale il 23; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
    • una donna di 63 anni, addetta agricola, residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 22 gennaio e ricoverata in ospedale il 24, quindi trasferita in altra struttura il 26; si trova ora in condizioni serie. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • un uomo di 57 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 15 gennaio e ricoverato in ospedale il 23; soffre di una malattia lieve. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
    • una donna di 43 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatasi il 17 gennaio e ricoverata in ospedale il 26; si trova ora in condizioni serie. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • una donna di 41 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatasi il 20 gennaio e ricoverata in ospedale il 26; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
    • una donna di 31 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong che ha sviluppato la malattia il 16 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 23; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.

    Finora non c’è prova di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

    (…)

    L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

    (…)


    -
    -------

    Comment


    • #17
      Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 31 gennaio 2014, estratto)

      [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


      Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

      Notiziario Malattie Epidemiche / 31 gennaio 2014


      Il 29 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare e il Centro per la Protezione della Salute della Regione Amministrativa Speciale Cinese di Hong Kong SAR, hanno notificato all’OMS sei casi addizionali, confermati tramite analisi di laboratorio, di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), di cui uno fatale.

      Tutti I casi hanno coinvolto soggetti di sesso maschile. L’età dei casi è compresa fra I 2 e I 63 anni. I casi sono stati registrati nelle provincie del Fujian (1 caso), Guangdong (1 caso), Hong Kong SAR (1 caso), e Zhejiang (3 casi). Di questi, quattro si trovano in condizioni critiche o serie; tranne uno, gli altri soggetti hanno storia di esposizione a pollame o all’ambiente di mercati di pollame vivo.

      Di seguito I dettagli sui casi comunicati dalla Commissione Nazionale:
      • un agricoltore di 37 anni residente a Wenzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 19 gennaio e ricoverata in ospedale il 27, quindi trasferita in altro istituto il 28; si trova adesso in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
      • un uomo di 60 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 23 gennaio e ricoverato in ospedale il 28; si trova ora in condizioni serie. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
      • un uomo di 63 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 24 gennaio e ricoverato in ospedale il 27; si trova ora in serie condizioni. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
      • un bambino di due anni e otto mesi residente a Xiamen City, provincia del Fujian ammalatosi il 26 gennaio; è stato ricoverato in ospedale il 28 gennaio con una sintomatologia mite. I famigliari avevano macellato e venduto anatre.
      • un ragazzo di 17 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 22 gennaio e ricoverato in ospedale il 27; si trova ora in serie condizioni.

      Di seguito I dettagli sul caso notificato dal Centro per la Protezione della Salute di Hong Kong:
      • un uomo di 75 anni, sofferente di patologie pregresse, che aveva compiuto un viaggio da solo a Shenzhen nel periodo compreso fra il 20 e il 26 gennaio e che ha sviluppato sintomatologia a Shenzhen il 26. E’ stato ricoverato in ospedale a Hong Kong il 28 ed è deceduto il 29. Nel corso della sua visita a Shenzhen si ha notizia che il paziente aveva risieduto con I suoi parenti nei pressi di un mercato di pollame vivo. Cinque fra I suoi contatti familiari ad Hong Kong sono rimasti asintomatici ma sono stati ricoverati in ospedale sotto osservazione. Ulteriori indagini sui movimenti dell’uomo nel corso del suo viaggio e sulle possibili fonti di esposizione sono in corso. Inoltre continuano le ricerche dei soggetti entrati in contatto con il caso, che comprendono quattro pazienti dell’ospedale dove è stato ricoverato, il personale sanitario e addetto al trasporto in ambulanza. I risultati delle indagini preliminari suggeriscono che il paziente ha contratto la malattia al di fuori dei confini della regione di Hong Kong.

      Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

      (…)

      L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

      (…)


      -
      -------

      Comment


      • #18
        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 1 febbraio 2014, estratto)

        [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

        1 febbraio 2014


        Il 30 gennaio 2014 la Commissione Nazionale per la Salute e la Pianificazione Familiare della Cina (NHFPC) ha notificato all’OMS sette casi umani addizionali di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), di cui uno fatale.

        Di questi sette casi, quattro sono di sesso maschile. L’età è compresa fra I 56 e I 78 anni. I casi sono stati riportati nelle seguenti provincie: Guangdong (1 caso), Guangxi (1 caso), Jiangsu (1 caso ) e Zhejiang (4 casi).

        Per la provincia del Guangxi si tratta del primo caso confermato di infezione da A(H7N9). Fra I casi, sei sono attualmente in condizioni serie o critiche. I sette pazienti hanno una storia di contatti con pollame o l’ambiente di mercati di pollame vivo.

        I dettagli sui casi sono elencati di seguito:
        • un agricoltore di 75 anni residente a Ningpo City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 21 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 24; ora è in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizioni all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
        • un uomo di 76 anni residente a Ningpo City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 21 gennaio e ricoverato in ospedale il 24, quindi trasferito ad altro istituto il 27; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
        • un agricoltore di 78 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 25 gennaio e ricoverato in ospedale il 27, quindi trasferito in altro istituto il 29; ora è in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
        • un uomo di 64 anni residente a Ningpo City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 13 gennaio e ricoverato in ospedale il 16; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
        • una donna di 75 anni residente a Nanjing City, provincia del Jiangsu ammalatasi il 18 gennaio e ricoverata in ospedale 25; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
        • una donna di 67 anni residente a Jiangmen City, provincia del Guangdong che ha sviluppato la malattia il 24 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 25; è deceduta il 28 gennaio. La paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.
        • una donna di 56 anni residente a Hezhou City, provincia del Guangxi che ha sviluppato la malattia il 20 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 27; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.

        (…)

        L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

        (…)


        -
        -------

        Comment


        • #19
          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 3 febbraio 2014, estratto)

          [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

          Notiziario Malattie Epidemiche / 3 febbraio 2014


          La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS nove casi addizionali di infezione umana, confermata tramite analisi di laboratorio, da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), incluso uno fatale.

          I dettagli sui casi notificati il 1° febbraio sono elencati di seguito:

          Tutti I soggetti sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 5 e gli 80 anni. I casi riguardano residenti delle provincie del Guangdong (2 casi), e Zhejiang (2 casi). Dei casi, due si trovano in condizioni critiche mentre I restanti sono in condizioni stabili. Tre pazienti hanno riportato una storia di contatti con pollame o esposizione all’ambiente di mercati di pollame vivo.
          • un uomo di 80 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 19 gennaio e ricoverato in ospedale il 30; ora si trova in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.
          • un uomo di 54 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 23 gennaio e ricoverato in ospedale il 26; si trova ora in condizioni critiche.
          • un bambino di 6 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong che si è ammalato il 27 gennaio; è stato individuato dall’Ufficio di Quarantena del Punto di Ingresso frontaliero di Shenzhen il 28 gennaio mentre stava transitando attraverso il Porto di Huanggang. Il bambino ha una malattie lieve e si trova ora in condizioni stabili, in isolamento presso il suo domicilio dove completa le cure. Il paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.
          • un bambino di 5 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong che ha sviluppato sintomatologia il 29 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale lo stesso giorno; si trova ora in condizioni stabili. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.

          I dettagli sui casi notificati il 31 gennaio sono elencati di seguito:

          Quattro dei casi sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 28 e gli 82 anni. I casi sono stati registrati nelle provincie del Guangdong (4 casi), Hunan (1 caso). Un paziente è deceduto mentre gli altri si trovano in condizioni serie o critiche. Quattro soggetti hanno riportato aver avuto contatti con pollame o esposizione a mercati di pollame vivo.
          • un uomo di 28 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatosi il 24 gennaio e ricoverato in ospedale il 26; ora è in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
          • un uomo di 82 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong ammalatosi il 22 gennaio e ricoverato in ospedale il 26; si trova ora in condizioni critiche.
          • un uomo di 59 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 22 gennaio e ricoverato in ospedale il 26; è deceduto il 30. Il paziente ha avuto storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
          • una donna di 81 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatasi il 25 gennaio e ricoverata in ospedale il 29. Ora è in serie condizioni. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
          • un uomo di 38 anni residente a Yongzhou City, provincia dell’Hunan ammalatosi il 24 gennaio e ricoverato in ospedale il 30; ora è in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.

          Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

          (…)

          L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

          (…)


          -
          ------

          Comment


          • #20
            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 4 febbraio 2014, estratto)

            [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

            Notiziario Malattie Epidemiche / 4 febbraio 2014


            Il 2 febbraio la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS cinque nuovi casi umani, confermati tramite analisi di laboratorio, di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), incluso uno fatale.

            I dettagli sui casi sono elencati di seguito:

            Quattro casi sono di sesso maschile; l’età è compresa fra gli 8 e I 63 anni; I casi sono stati registrati nelle provincie del Guangdong (2 casi), Hunan (1 caso), Fujian (1 caso) e Zhejiang (1 caso). Tre pazienti sono attualmente in condizioni gravi, uno in condizioni critiche. Tutti I pazienti hanno riferito una storia di contatti con pollame o esposizione ad ambiente di mercati di pollame vivo.
            • un uomo di 44 anni residente a Taizhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 28 gennaio e ricoverato in ospedale il 31; si trova ora in condizioni gravi. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
            • una bambina di 8 anni residente a Yongzhou City, provincia dell’Hunan ammalatasi il 30 gennaio e ricoverata in ospedale il 31; si trova ora in gravi condizioni; la paziente ha storia di esposizione all’ambiente di una mercato di pollame vivo.
            • un uomo di 35 anni residente a Xiamen City, provincia del Fujian ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 1 febbraio; si trova ora in gravi condizioni; il paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.
            • un uomo di 37 anni residente a Zhongshan City, provincia del Guangdong ammalatosi il 26 gennaio e ricoverato in ospedale il 29, quindi trasferito in altro istituto il 30; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
            • un uomo di 63 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 1 febbraio e deceduto lo stesso giorno; il paziente ha avuto esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.

            Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

            (…)

            L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

            (…)


            -
            ---------

            Comment


            • #21
              Influenza aviaria A(H7N9), aggiornamenti OMS (2014)

              Contiene gli aggiornamenti sulla situazione diffusi dall'OMS.

              Comment


              • #22
                Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 5 febbraio 2014, estratto)

                [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                Notiziario Malattie Epidemiche / 5 febbraio 2014


                Il 3 febbraio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS quattro casi umani addizionali, confermati tramite analisi di laboratorio, di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), di cui uno fatale.

                I dettagli sui casi sono elencati di seguito:

                Due casi sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 2 e I 76 anni. I casi sono stati registrati nella provincia del Guangdong (2 casi), Hunan (1 caso) e Fujian (1 caso). Un caso si trova in condizioni serie, uno in condizioni critiche, mentre il paziente pediatrico ha una malattia lieve. Tutti I casi hanno storia di esposizione a pollame o all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                • un uomo di 27 anni residente a Zhangzhou City, provincia del Fujian ammalatosi il 21 gennaio e ricoverato in ospedale il 31; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
                • un uomo di 59 anni residente a Loudi City, provincia dell’Hunan ammalatosi il 23 gennaio e ricoverato in ospedale il 31; è deceduto il 3 febbraio. Il paziente ha avuto esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
                • una bambina di due anni residente a Zhongshan City, provincia del Guangdong ammalatasi il 31 gennaio e ricoverata in ospedale lo stesso giorno. Attualmente mostra una malattia lieve. La paziente ha storia di esposizione a pollme vivo e all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
                • un uomo di 76 anni residente a Huizhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 1 febbraio. Si trova ora in serie condizioni. Il paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.

                Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                (…)

                L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                (…)


                -
                -------

                Comment


                • #23
                  Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento, 2° (OMS, 5 febbraio 2014, estratto)

                  [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                  Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento, 2°

                  Notiziario Malattie Epidemiche / 5 febbraio 2014


                  Il 4 febbraio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS otto casi addizionali di infezione umana, confermata tramite analisi di laboratorio, da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), di cui due fatali.

                  I dettagli sui casi sono elencati di seguito:

                  Sei pazienti sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 4 e gli 84 anni; I casi sono stati registrati nelle provincie dello Zhejiang (4), Guangdong (3) e Jiangsu (1). Tre pazienti si trovano in condizioni critiche, due in serie e uno ha una forma lieve di malattia. Tutti I pazienti hanno avuto una storia di contatti con pollame o ambienti di mercati di pollame vivo.
                  • un uomo di 42 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 25 gennaio e ricoverato in ospedale il 30; si trova ora in serie condizioni. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                  • un uomo di 84 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 24 gennaio e ricoverato in ospedale il 28; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                  • un uomo di 56 anni residente a Jinhua City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 24 gennaio e ricoverato in ospedale il 1 febbraio; si trova ora in condizioni serie. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                  • un uomo di 51 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 1 febbraio; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
                  • una bambina di quattro anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatasi il 26 gennaio e ricoverata in ospedale il 3 febbraio. Ha una malattie lieve. La paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.
                  • un uomo di 76 anni residente a Yangjiang City, provincia del Guangdong ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 1 febbraio; è deceduto il 3. Il paziente ha avuto storia di esposizione a pollame vivo.
                  • un uomo di 52 anni residente a Huizhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 25 gennaio e ricoverato in ospedale il 2 febbraio; è deceduto il 3. Il paziente ha avuto storia di esposizione a pollame vivo.
                  • una donna di 59 anni residente a Wuxi City, provincia dello Jiangsu ammalatasi il 26 gennaio e ricoverata in ospedale il 29; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.

                  Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                  (…)

                  L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                  (…)


                  -
                  -------

                  Comment


                  • #24
                    Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 7 febbraio 2014, estratto)

                    [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                    Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                    Notiziario Malattie Epidemiche / 7 febbraio 2014


                    Il 5 febbraio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS dieci casi addizionali, confermati tramite analisi di laboratorio, di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                    I dettagli sui casi sono elencati di seguito:

                    Sei casi sono di sesso maschile; l’età dei casi è compresa fra I 5 e I 67 anni; I casi sono stati registrati nello Zhejiang (4 casi), Guangdong (4), Fujian (1) e Guangxi (1). Cinque pazienti sono in condizioni critiche, quattro in condizioni serie mentre un caso ha sviluppato una malattia lieve. Otto pazienti hanno riportato aver avuto esposizione a pollame o all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                    • un agricoltore di 67 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 28 gennaio e ricoverato in ospedale il 2 febbraio, quindi trasferito in altro istituto il 4. Si trova ora in serie condizioni. Ha storia di esposizione a pollame vivo.
                    • una donna di 35 anni residente a Wenzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 23 gennaio e ricoverata in ospedale il 30, trasferita in altra struttura il 3 febbraio; si trova serie condizioni; ha storia di esposizione a pollame vivo.
                    • una donna di 59 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 21 gennaio e ricoverata in ospedale il 30, trasferita in altra struttura il 4 febbraio; si trova ora in serie condizioni; ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
                    • un agricoltore di 49 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 21 gennaio e ricoverato in ospedale il 28, trasferito in altro istituto il 4 febbraio; si trova ora in condizioni critiche; ha avuto esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
                    • un uomo di 36 anni residente a Quanzhou City, provincia del Fujian ammalatosi il 30 gennaio e ricoverato in ospedale il 2, quindi trasferito in altro ospedale il 4; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame vivo.
                    • una bambina di cinque anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatasi il 30 gennaio e ricoverata in ospedale lo stesso giorno; soffre di una malattia lieve; ha storia di esposizione a pollame vivo.
                    • un uomo di 42 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 28, trasferito in altra struttura il 4 febbraio; si trova in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame vivo.
                    • un uomo di 49 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong ammalatosi il 26 gennaio e ricoverato in ospedale il 30, trasferito in altra struttura il 2 febbraio; si trova in condizioni serie.
                    • un uomo di 56 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatosi il 29 gennaio e ricoverato in ospedale il 2 febbraio, trasferito in altra struttura il 3; si trova in condizioni critiche; ha storia di esposizione all’ambiente di un mercato di pollame vivo.
                    • una donna di 41 anni residente nella contea di Heng, Nanning City, provincia del Guangxi ammalatasi il 27 gennaio; la donna stava lavorando a Zhongshan City, provincia del Guangdong, ed è tornata nella contea di Heng il 28 gennaio. E’ stata ricoverata in ospedale il 3 febbraio; ora è in condizioni critiche.

                    Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                    (…)

                    L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                    (…)


                    -
                    ------

                    Comment


                    • #25
                      Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 10 febbraio 2014, estratto)

                      [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                      Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                      Notiziario Malattie Epidemiche / 10 febbraio 2014


                      La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS quindici casi umani addizionali di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), incluso un decesso.

                      I dettagli sui casi notificati il 7 febbraio sono elencati di seguito:

                      Sei casi sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 5 e I 73 anni; I casi sono stati registrati in: Jiangsu (2 casi), Zhejiang (2), Beijing (1), Guangdong (1) e Guangxi (1) e Hunan (1). Cinque pazienti sono attualmente in condizioni critiche, due in condizioni serie e uno soffre di una malattia lieve. Su otto casi, sette hanno avuto storia di esposizione a pollame o all’ambiente di mercati di pollame vivo. Un paziente ha avuto contatti stretti con un caso precedentemente confermato e notificato all’OMS (contea di Heng, provincia del Guangxi, notificato il 5 febbraio).
                      • un agricoltore di 64 anni residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 30, trasferito in altra struttura il 4 febbraio; si trova ora in condizioni serie; ha avuto conatti con pollame vivo.
                      • un uomo di 39 anni residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 26 gennaio e ricoverato in ospedale il 28, trasferito in altro istituto il 31; si trova ora in condizioni serie; ha avuto contatti con pollame vivo.
                      • un uomo di 66 anni residente a Yancheng City, provincia del Jiangsu ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 4 febbraio; si trova in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame vivo.
                      • un uomo di 63 anni residente a Xuzhou City, provincia del Jiangsu ammalatosi il 20 gennaio e ricoverato in ospedale il 1 febbraio; si trova in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame vivo.
                      • una donna di 61 anni residente a Yueyang City, provincia dell’Hunan ammalatasi il 29 gennaio e ricoverata in ospedale il 31, trasferita in altra struttura il 3 febbraio; si trova in condizioni critiche; la paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.
                      • una donna di 36 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong ammalatasi il 25 gennaio e ricoverata in ospedale il 30, trasferita in altra struttura il 2 febbraio; si trova in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame vivo.
                      • un bambino di cinque anni residente a Nanning City, provincia del Guangxi ammalatosi il 3 febbraio e ricoverato in ospedale; ha sviluppato una malattia lieve. Il paziente è entrato in contatto stretto con un caso precedentemente notificato, una donna di 41 anni residente a Nanning City, notificata all’OMS il 5 febbraio (si veda il notiziario del 7 febbraio). Una indagine epidemiologica è in corso.
                      • un uomo di 73 anni residente a Beijing ammalatosi il 30 gennaio e ricoverato in ospedale il 2 febbraio, trasferito in altro istituto il 5; si trova in condizioni critiche. Ha avuto contatti con pollame vivo.

                      Il giorno 8 febbraio l’OMS è stata informata su otto casi addizionali, I cui dettagli sono elencati di seguito:

                      I casi sono stati registrati nel Guangdong (3 casi), Zhejiang (2), Fujian (1) e Hunan (1). Quattro pazienti sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 21 e gli 81 anni; tre pazienti sono in condizioni critiche, tre in serie. Sei casi hanno avuto storia di contatti con pollame o sono stati esposti all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                      • un uomo di 54 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 1 febbraio e ricoverato in ospedale il 4; si trova ora in condizioni serie; il paziente ha storia di contatti con pollame vivo.
                      • una donna di 76 anni residente a Taizhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 24 gennaio e ricoverata in ospedale il 31; è in condizioni critiche.
                      • un uomo di 81 anni residente a Fuzhou City, provincia del Fujian ammalatosi il 30 gennaio e ricoverato in ospedale il 2 febbraio, dimesso il 6 su richiesta della famiglia e deceduto a casa lo stesso giorno. Il paziente ha avuto contatti con pollame vivo.
                      • una donna di 21 anni residente a Loudi City, provincia dell’Hunan ammalatasi il 30 gennaio e ricoverata in ospedale il 1 febbraio, trasferita in altro istituto il 2; si trova ora in condizioni critiche; la paziente ha avuto contatti con pollame vivo.
                      • un uomo di 48 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatosi il 28 gennaio e ricoverato in ospedale il 30, quindi trasferito in altra struttura il 5 febbraio; si trova in condizioni serie; ha avuto contatti con pollame vivo.
                      • un uomo di 62 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatosi il 1 febbraio e ricoverato in ospedale il 2; si trova in condizioni serie; ha avuto contatti con pollame vivo.
                      • una donna di 59 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatasi il 27 gennaio e ricoverata in ospedale il 1 febbraio; si trova in condizioni critiche; ha avuto contatti con pollame vivo.

                      Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

                      (…)

                      L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                      (…)


                      -
                      ------

                      Comment


                      • #26
                        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria H7N9, aggiornamento (OMS, 11 febbraio 2014, estratto)

                        [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria H7N9, aggiornamento

                        Notiziario Malattie Epidemiche / 11 febbraio 2014


                        La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS sette casi umani addizionali – confermati tramite analisi di laboratorio – di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), di cui uno fatale.

                        I casi notificati il 9 febbraio sono elencati di seguito:

                        I tre pazienti sono di sesso maschine; l’età è compresa fra I 38 e I 61 anni; I casi sono stati registrati nell’Hunan (1 caso), Jiangsu (1) e Zhejiang (1). Due pazienti si trovano in condizioni critiche, mentre il terzo rimane in condizioni serie. Un caso ha storia di esposizione a pollame o all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                        • un uomo di 53 anni residente a Taizhou City, provincia del Jiangsu ammalatosi il 1 febbraio e ricoverato in ospedale l’8; si trova ora in condizioni serie.
                        • un uomo di 61 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 29 gennaio e ricoverato in ospedale il 2 febbraio; ora è in condizioni critiche.
                        • un uomo di 38 anni residente a Shaoyang City, provincia dell’Hunan ammalatosi il 27 gennaio e ricoverato in ospedale il 2 febbraio; ora è in condizioni critiche; il paziente ha storia di esposizione a pollame vivo.

                        I casi notificati il 10 febbraio sono elencati di seguito:

                        Tre pazienti sono di sesso maschile; l’età è compresa fra gli 11 e gli 81 anni; I casi sono stati registrati nel Guangdong (2 casi), Anhui (1) e Zhejiang (1). Un paziente si trova in condizioni critiche, uno in serie e uno ha sviluppato una malattie lieve ed è in condizioni stabili. Tutti I casi hanno storia di esposizione a pollame o all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                        • una donna di 81 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatasi il 31 gennaio e ricoverata in ospedale il 7 febbraio; è deceduta lo stesso giorno. La paziente aveva avuto contatti con pollame vivo.
                        • un bambino di 11 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatosi il 5 febbraio e ricoverato in ospedale lo stesso giorno; si trova ora in condizioni stabili; ha avuto esposizione a pollame vivo.
                        • un agricoltore di 68 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 5 febbraio e ricoverato in ospedale il 7; ora è in condizioni serie; il paziente ha storia di contatti con pollame vivo.
                        • un uomo di 66 anni residente nella prefettura di Anqing, provincia dell’Anhui ammalatosi il 1 febbraio e ricoverato in ospedale il 7; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame vivo.

                        Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

                        (…)

                        L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                        (…)


                        -
                        -------

                        Comment


                        • #27
                          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 14 febbraio 2014, estratto)

                          [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                          Notiziario Malattie Epidemiche / 14 febbraio 2014


                          La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) e il Centro per la Protezione della Salute (CHP) della Regione Amministrativa Speciale Cinese di Hong Kong hanno notificato all’OMS otto casi umani addizionali, confermati tramite diagnosi di laboratorio, di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), incluso uno fatale.


                          I dettagli sui casi notificati dalla NHFPC l’11 febbraio sono elencati di seguiti:

                          Fra I casi, Cinque sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 5 e I 70 anni; I casi sono stati registrati nello Zhejiang (4 casi), nel Guangdong (1), nell’Anhui (1) e nell’Hunan (1). Attualmente tre casi si trovano in condizioni critiche, due in condizioni serie mentre uno è guarito. Dei sette casi, sei hanno avuto contatti con pollame vivo o esposizione all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                          • un agricoltore di 67 anni residente a Jiaxing City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 3 febbraio e ricoverato in ospedale l’8; si trova ora in condizioni critiche;
                          • una donna di 47 anni residente a Wenzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 3 febbraio e ricoverata in ospedale il 7; si trova ora in condizioni serie; la paziente ha avuto esposizione all’ambiente di mercati di pollame vivo.
                          • un agricoltore di 62 anni residente a Lishui City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 29 gennaio e ricoverato in ospedale il 6; si trova ora in condizioni critiche; ha avuto contatti con pollame vivo.
                          • un agricoltore di 56 anni residente a Fuyang City, provincia dell’Anhui ammalatosi il 3 febbraio e ricoverato in ospedale il 7; è deceduto la notte stessa del ricovero. Il paziente ha avuto storia di espozioni a pollame vivo.
                          • una bambina di 5 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatasi il 1 febbraio e ricoverata in ospedale il 3; la paziente è guarita e dimessa dall’ospedale il 7 febbraio; ha avuto esposizioni all’ambiente di un mercato di pollame vivo.

                          I dettagli sui casi notificati dalla NHFPC il 12 febbraio sono elencati di seguito:
                          • un agricoltore di 70 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 4 febbraio e ricoverato in ospedale il 5, quindi trasferito in altro istituto il 9; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizioni a pollame vivo.
                          • un uomo di 23 anni residente a Loudi City, provincia dell’Hunan ammalatosi l’8 febbraio e ricoverato in ospedale il 9; si trova ora in condizioni serie; il paziente ha avuto contatti con pollame vivo.

                          I dettagli sul caso notificato dal CHP di Hong Kong il 12 febbraio sono elencati di seguito:
                          • un uomo di 65 anni residente a Hong Kong SAR ammalatosi l’8 febbraio e ricoverato in ospedale l’11; il paziente soffre di patologie pregresse e si trova ora in condizioni critiche; il soggetto aveva compiuto un viaggio a Kaiping, nella provincia del Guangdong nel periodo compreso fra il 24 gennaio e il 9 febbraio, ospite della sua famiglia. Le indagini sul caso e il rintracciamento dei soggetti entrati in contatto con il paziente sono in corso.

                          Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

                          (…)

                          Dovessero dei pazienti affetti da infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9) compiere dei viaggi all’estero, questi potrebbero essere diagnosticati nel Paesi di arrivo; se questi eventi dovessero verificarsi, la diffusione del virus in comunità è improbabile dal momento che il virus non ha la capacità di trasmettersi facilmente fra gli esseri umani.

                          Finchè il virus non si sarà adattato per una efficiente trasmissione interumana, il rischio di una diffusione internazionale del virus H7N9 attraverso I viaggiatori è bassa.

                          La valutazione complessiva del rischio rimane immutata.

                          (…)

                          I viaggiatori dovrebbero seguire le più appropriate misure di sicurezza alimentare e buone pratiche di igiene.

                          L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi ao ai commerci in relazione a questo evento.

                          (…)


                          -
                          ------

                          Comment


                          • #28
                            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 17 febbraio 2014, estratto)

                            [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                            Notiziario Malattie Epidemiche / 17 febbraio 2014


                            Il 13 febbraio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS sette casi umani addizionali – confermati tramite analisi di laboratorio – di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                            I casi riguardano pazienti di sesso maschile, di età compresa fra gli 8 e gli 84 anni; I casi sono stati riportati dalle provincie dello Zhejiang (3 casi), Guangdong (3) e Hunan (1). Attualmente tre casi sono in condizioni critiche, due in condizioni gravi e uno ha sviluppato una malattie lieve. I casi hanno avuto contatti con pollame vivo.


                            I dettagli sui casi sono elencati di seguito:
                            • un agricoltore di 84 anni residente a Jinhua City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 6 febbraio e ricoverato in ospedale il 10; si trova ora in condizioni critiche; ha avuto esposizione a pollame vivo.
                            • un agricoltore di 58 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 29 gennaio e ricoverato in ospedale lo stesso giorno, trasferito in altro istituto l’8 febbraio; si trova ora in condizioni gravi; ha avuto esposizioni a pollame vivo.
                            • un agricoltore di 46 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatosi il 4 febbraio e ricoverato in ospedale il 9; si trova ora in gravi condizioni; ha avuto storia di contatti con pollame vivo.
                            • un bambino di 8 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatosi il 6 febbraio e ricoverato in ospedale il 7; ha una malattia lieve; il paziente ha avuto contatti con pollame vivo.
                            • un agricoltore di 46 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 4 febbraio e ricoverato in ospedale il 7, trasferito in altro istituto il 10; si trova ora in condizioni critiche; ha avuto contatti con pollame vivo.
                            • un agricoltore di 65 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 3 febbraio e ricoverato in ospedale il 9; si trova ora in condizioni critiche; ha avuto storia di esposizioni a pollame vivo.
                            • un ragazzo di 19 anni residente a Loudi City, provincia dell’Hunan ammalatosi il 28 gennaio e ricoverato in ospedale il 9; si trova ora in gravi condizioni; ha avuto storia di contatti con pollame vivo.

                            (…)

                            L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                            (…)


                            -
                            -------

                            Comment


                            • #29
                              Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 18 febbraio 2014, estratto)

                              [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                              Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                              Notiziario Malattie Epidemiche / 18 febbraio 2014


                              Il 14, 15 e 16 febbraio la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS nove casi umani addizionali – confemati tramite analisi di laboratorio – di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), incluso uno fatale.

                              Sei casi sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 4 e gli 84 anni; I casi sono stati registrati nelle seguenti provincie: Anhui (2 casi), Guangdong (5), Hunan (1), e Jiangsu (1). Due pazienti si trovano in condizioni critiche, due in gravi condizioni mentre sui restanti tre casi non si hanno al momento informazioni. Tre casi hanno avuto storia di contatti con pollame vivo. Le indagini sono in corso.


                              I dettagli sui casi notificati il 14 febbraio sono elencati di seguito:
                              • un uomo di 78 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 7 febbraio e ricoverato in ospedale lo stesso giorno; il paziente è deceduto il 14.
                              • una donna di 66 anni residente a Jiangmen City, provincia del Guangdong ammalatasi il 27 gennaio e ricoverata in ospedale l’8 febbraio; si trova ora in condizioni critiche.

                              I dettagli sui casi notificati il 15 febbraio sono elencati di seguito:
                              • una studentessa di 14 anni residente a Anqing City, provincia dell’Anhui ammalatasi il 12 febbraio, visitata presso un ospedale il 13 febbraio e trasferita in altro istituto.
                              • un agricoltore di 46 anni residente a Loudi City, provincia dell’Hunan ammalatosi il 31 gennaio, visitato da un medico il 31 e ricoverato in ospedale il 12 febbraio.
                              • una bambina di 4 anni, che frequenta la scuola d’infanzia, residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatasi l’11 febbraio e ricoverata in ospedale lo stesso giorno.
                              • un agricoltore di 79 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 4 febbraio e ricoverato in ospedale lo stesso giorno; si trova ora in condizioni critiche.

                              I dettagli sui casi notificati il 16 febbraio sono elencati di seguito:
                              • un uomo di 84 anni residente a Huai’an City, provincia del Jiangsu ammalatosi il 4 febbraio, visitato presso un centro medico locale e quindi ricoverato in ospedale il 9 febbraio; si trova ora in gravi condizioni; il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                              • un agricoltore di 63 anni residente a Hefei City, provincia dell’Anhui ammalatosi il 9 febbraio, ricoverato in ospedale il 13 e trasferito in altra struttura il 15; si trova ora in condizioni gravi; il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                              • un uomo di 44 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong ammalatosi il 3 febbraio e ricoverato in ospedale il 10, trasferito in altro istituto in seguito; si trova ora in gravi condizioni; ha storia di contatti con pollame.

                              (…)

                              L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                              (…)


                              -
                              -------

                              Comment


                              • #30
                                Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 24 febbraio 2014, estratto)

                                [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                                Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                                Notiziario Malattie Epidemiche / 24 febbraio 2014


                                Il 20 e 21 febbraio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare (NHFPC) ha notificato all’OMS nove casi addizionali di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                                Sette pazienti sono di sesso maschile; l’età è compresa fra I 29 e gli 81 anni; I casi sono stati riportati nelle seguenti provincie: Anhui (1 caso), Hunan (2 casi), Jilin (1 caso) e Guangdong (5 casi). Un paziente è deceduto mentre sei casi si trovano ora in condizioni critiche; un paziente invece è in condizioni stabili. Sei casi hanno storia di esposizione a pollame vivo. Le indagini sono tuttora in corso.


                                I dettagli sui casi notificati il 20/2/14 sono elencati di seguito:
                                • un uomo di 64 anni residente a Shaoyang City, provincia dell’Hunan ammalatosi il 9 febbraio e ricoverato in ospedale il 15; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.
                                • un paziente di 29 anni residente a Changsha City, provincia dell’Hunan ammalatosi l’8 febbraio e ricoverato in ospedale il 16; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.
                                • un uomo di 79 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong ammalatosi il 10 febbraio e ricoverato in ospedale il 14; si trova ora in condizioni gravi.
                                • un uomo di 60 anni, addetto alimentare, residente a Xuancheng City, provincia dell’Anhui ammalatosi il 13 febbraio e ricoverato in ospedale il 19; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.
                                • un uomo di 81 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 7 febbraio e ricoverato in ospedale il 16; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di contatti con pollame.

                                I dettagli sui casi notificati il 21/2/14 sono elencati di seguito:
                                • una donna di 46 anni residente a Zhaoqing City, provincia del Guangdong ammalatasi il 13 febbraio e ricoverata in ospedale il 19; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di contatti con pollame.
                                • un uomo di 64 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 9 febbraio e ricoverato in ospedale il 15; è deceduto il 18 febbraio.
                                • un uomo di 69 anni residente a Jiangmen City, provincia del Guangdong ammalatosi il 10 febbraio e ricoverato in ospedale il 18; si trova ora in condizioni critiche; ha storia di contatti con pollame.
                                • un uomo di 50 anni, addetto all’accudimento di pollame in una azienda agricola, residente nella provincia del Jilin ammalatosi il 15 febbraio e ricoverato in ospedale il 19; si trova ora in condizioni stabili.

                                (…)

                                L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                                (…)


                                -
                                -------

                                Comment

                                Working...
                                X