Announcement

Collapse
No announcement yet.

Influenza aviaria A(H7N9), aggiornamenti OMS (2014)

Collapse
This is a sticky topic.
X
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Influenza aviaria A(H7N9), aggiornamenti OMS (2014)

    [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina originale in Inglese: (LINK). Testo tradotto e adattato.]


    Infezione Umana da virus A(H7N9) dell’influenza aviaria, aggiornamento

    Notiziario Malattie Epidemiche / 6 gennaio 2014


    Il 18 e 19 dicembre 2013 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS due nuovi casi umani, confermati tramite analisi di laboratorio, di infezione da virus A(H7N9) dell’influenza aviaria.

    Il primo paziente, un residente di 62 anni della provincia del Guangdong, ha sviluppato la malattia l’11 dicembre scorso ed è stato ricoverato in ospedale il 16 dicembre; attualmente si trova in condizioni critiche. Ha storia di contatti pregressi con pollame.

    Il secondo caso, un residente di 38 anni della provincia del Guangdong, ha sviluppato la malattia il 9 dicembre scorso ed è stato ricoverato in ospedale il 18 dicembre; attualmente di trova in condizioni critiche.

    Il governo cinese ha preso le seguenti misure di controllo e prevenzione:
    • rafforzamento della sorveglianza e analisi della situazione;
    • rafforzamento della gestione clinica e nel trattamento dei casi;
    • diffusione di materiale per l’informazione al pubblico e per la comunicazione del rischio;
    • rafforzamento della cooperazione internazionale e comunicazione;
    • prosecuzione degli studi scientifici.

    Il caso notificato dal Centro per la Protezione della Salute (CHP) della Regione Amministrativa Speciale Cinese di Hong Kong, (un uomo di 80 anni), è deceduto il 26 dicembre scorso.

    Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

    L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


    -
    ------

  • #2
    Infezione umana da virus A(H7N9) dell’influenza aviaria, aggiornamento (OMS, 9 gennaio 2014): 7 nuovi casi in Cina

    [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina originale in Inglese: (LINK). Testo tradotto e adattato.]


    Infezione umana da virus A(H7N9) dell’influenza aviaria, aggiornamento

    Notiziario Malattie Epidemiche / 9 gennaio 2014


    La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Famliare ha notificato all’OMS sette casi addizionali di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

    Il 4 gennaio 2014 l’OMS ha ricevuto notifica di un caso riguardante un uomo di 86 anni residente a Shanghai che ha sviluppato la malattia il 26 dicembre scorso ed è stato ricoverato in ospedale il 30 dicembre; si trova attualmente in condizioni critiche. Ha una storia di contatti pregressi con pollame.

    Il 5 gennaio l’OMS ha ricevuto notifica di un caso riguardante una donna di 34 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia lo scorso 29 dicembre ed è stata ricoverata in ospedale il 2 gennaio; si trova ora in condizioni critiche.

    Il 6 gennaio l’OMS è stata informata su due casi addizionali:
    • un uomo di 47 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 25 dicembre scorso ed è stato ricoverato in ospedale il 3 gennaio; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti pregressi all’interno di un mercato di pollame vivo.
    • un uomo di 71 anni, agricoltore, residente a Yangjiang City, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 1 gennaio scorso ed è stato ricoverato in ospedale il giorno 4. Si trova ora in condizioni critiche.

    L’8 gennaio l’OMS è stata informata su altri tre casi:
    • una donna di 54 anni residente a Nanjing City, provincia dello Jiangsu, che ha sviluppato la malattia il 20 dicembre scorso ed è stata ricoverata in ospedale il 27 successivo. Si trova attualmente in condizioni critiche. La paziente ha storia di contatti pregressi con pollame vivo.
    • Un uomo di 31 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 30 dicembre scorso ed è stato ricoverato in ospedale il 3 gennaio. Si trova in condizioni stabili.
    • Una donna di 51 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong, con esordio della malattia il 31 dicembre scorso e ricovero in ospedale il 3 gennaio. E’ in condizioni critiche. Ha storia di esposizione a pollame vivo.

    La fonte di infezione per I casi è in corso di investigazione.

    Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua.

    (…)

    L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


    -
    -------

    Comment


    • #3
      Infezione umana da virus A(H7N9) dell’influenza aviaria, aggiornamento (OMS, 10 gennaio 2014): 1 caso, HK; 1 caso, Zhejiang

      [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


      Infezione umana da virus A(H7N9) dell’influenza aviaria, aggiornamento

      Notiziario Malattie Epidemiche / 10 gennaio 2014


      Il Centro per la Protezione della Salute della Regione Amministrativa Speciale Cinese di Hong Kong ha notificato all’OMS l’8 gennaio 2014 un caso umano addizionale di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

      Il paziente è un uomo di 65 anni di età con condizioni mediche preesistenti che ha sviluppato la malattia il 3 gennaio scorso ed è stato ricoverato in ospedale on una infezione toracica il 7 gennaio e trasferito in terapia intensiva lo stesso giorno.

      E’ risultato positivo al virus A(H7N9) l’8 gennaio. Il paziente è in isolamento e le sue attuali condizioni sono critiche.

      Il paziente aveva compiuto un viaggio a Shenzhen, nella provincia del Guangdong, con un familiare il 1 e 2 gennaio. Nel corso dello stesso viaggio, ha attraversato con il familiare un mercato di pollame vivo. Rientrato a Hong Kong il paziente non ha visitato mercati di pollame vivo ma potrebbe averne passato l’ingresso al mattino.

      I soggetti entrati in contatto ravvicinato con il paziente sono rimasti asintomatici e sono stati messi in quarantena per dieci giorni (con decorrenza a partire dal giorno nel quale hanno avuto l’ultimo contatto col paziente). Le operazioni di rintracciamento di tutti gli altri soggetti entrati in contatto con il caso sono in corso e comprendono anche coloro che erano presenti nelle sale di degenza e il personale sanitario, nonchè I visitatori.

      L’infezione è considerata come importata. Le indagini sono ancora in corso.

      Il 9 gennaio, inoltre, la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS un caso confermato tramite analisi di laboratorio di infezione da virus A/H7N9 riguardante una residente della provincia dello Zhejiang (Jiaxing City) dell’età di 51 anni. La paziente ha sviluppato sintomatologia il 28 dicembre scorso ed è stata ricoverata in ospedale il 6 gennaio. Si trova attualmente in condizioni critiche. La fonte di infezione è in corso di investigazione.

      (…)

      Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus per quanto riguarda questi due casi.

      L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


      -
      -------

      Comment


      • #4
        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento: 6 nuovi casi, Cina (OMS, 13 gennaio 2014, adattato)

        [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Testo tradotto e adattato.]


        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento: 6 nuovi casi, Cina

        Notiziario Malattie Epidemiche - 13 gennaio 2014


        Il 10 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS sei nuovi casi confermati tramite analisi di laboratorio di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), incluso uno fatale.

        I casi sono I seguenti:
        • un uomo di 54 anni residente a Nanjing, provincia dello Jiangsu, che ha sviluppato la malattia il 28 dicembre scorso ed è stato ricoverato in ospedale il 5 gennaio e si trova ora in condizioni serie.
        • una donna di 79 anni che svolge attività agricola, residente a Jiaxing, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 2 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il successivo giorno 5; si trova attualmente in condizioni critiche. Ha avuto esposizione a pollame.
        • un uomo di 30 anni residente a Ningbo, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 2 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 7. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha avuto esposizioni a pollame.
        • una donna di 59 anni residente a Foshan, provincia del Guangdong, ammalatasi il 29 dicembre scorso e ricoverata in ospedale il 2 gennaio. Attualmente mostra segni di malattia lieve.
        • una donna di 42 anni residente a Foshan, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 5 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 9. Attualmente mostra segni di malattia lieve. La paziente lavora nell’ambiente dell’industria all’ingrosso di pollame.
        • un uomo di 38 anni residente a Quanzhou, provincia del Fujian, che si è ammalato il 3 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale l’8. Il paziente soffriva di condizioni mediche pregresse (inclusa tubercolosi e pneumoconoiosi); è deceduto il 10 gennaio.

        La fonte di infezione per questi casi è in corso di accertamento.

        Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

        (…)

        L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri, nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


        -
        -------

        Comment


        • #5
          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 14 gennaio 2014): 5 casi in Cina

          [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

          Notiziario Malattie Epidemiche / 14 gennaio 2014


          La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS cinque nuovi casi confermati tramite analisi di laboratorio di infezione umana da virus A(H7N9) dell’influenza aviaria, di cui uno fatale.

          L’11 gennaio sono stati notificati I seguenti casi:
          • una donna di 58 anni residente a Shanghai che ha sviluppato la malattia il 1 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale l’8. Si trova attualmente in condizioni critiche. La paziente ha storia di contatti con pollame.
          • un uomo di 56 anni residente a Shanghai che si è ammalato il 6 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 9. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
          • una donna di 75 anni residente in Zhuji City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 1 gennaio e ricoverata in ospedale il 5; è deceduta il giorno 9. La paziente ha avuto contatti con pollame.

          Il 12 gennaio l’OMS ha ricevuto notifica dei seguenti casi:
          • un uomo di 29 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong ammalatosi il 3 gennaio e ricoverato in ospedale il 9. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente lavora vicino a un mercato di pollame.
          • un uomo di 76 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong che ha sviluppato la malattia il 3 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 9. Si trova ora in condizioni stabili. Il paziente non ha storia di contatti con pollame.

          La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

          Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

          (…)

          L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


          -
          -------

          Comment


          • #6
            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento: 6 casi, Cina (OMS, 15 gennaio 2014)

            [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento: 6 casi, Cina

            Notiziario Malattie Epidemiche / 15 gennaio 2014


            Il 13 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS sei nuovi casi umani, confermati tramite analisi di laboratorio, di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9) e il decesso di un caso riportato in precedenza.

            I nuovi casi sono di seguito elencati:
            • un uomo di 34 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 1 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 10. Si trova ora in condizioni serie. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
            • un uomo di 78 anni residente a Yiwu City, provincia dello Zhejiang che si è ammalato il 3 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 9. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente è stato esposto a pollame.
            • una donna di 59 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato I sintomi il 5 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 9. Si trova ora in serie condizioni. La paziente ha storia di contatti con pollame.
            • un uomo di 46 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong che ha sviluppato la malattia il 6 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 9. Attualmente è in condizioni critiche. Il paziente ha avuto contatti con pollame.
            • una donna di 41 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang che si è ammalata il 7 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale l’11. Si trova in condizioni serie. La paziente ha storia di contatti con pollame.
            • una donna di28 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong che ha sviluppato sintomatologia l’8 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 12. Mostra una malattie lieve. La paziente lavora nel settore della vendita di pollame.

            Un uomo di 65 anni, inoltre, notificato in precedenza come caso confermato dal Centro per la Protezione della Salute della Regione Amministrativa Speciale Cinese di Hong Kong, è deceduto il 13 gennaio (si veda il notiziario del 10 gennaio 2014).

            La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

            Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua.

            (…)

            L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


            -
            -------

            Comment


            • #7
              Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 16 gennaio 2014, estratto)

              [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


              Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

              Notiziario Malattie Epidemiche / 16 gennaio 2014


              Il 14 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS tre casi addizionali di infezione umana, confermata tramite analisi di laboratorio, da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

              I dettagli dei casi sono riportati in basso:
              • un uomo di 29 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 2 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 12; si trova ora in condizioni critiche.
              • un uomo di 58 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che si è ammalato il 6 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 12. Si trova in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizioni a pollame.
              • un uomo di 50 anni residente a Jinjiang City, provincia del Fujian, che ha sviluppato I sintomi il 5 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale l’11. Si trova in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti con pollame.

              La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

              Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

              (…)

              L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


              -
              -------

              Comment


              • #8
                Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 17 gennaio 2014)

                [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                Notiziario Malattie Epidemiche / 17 gennaio 2014


                Il 15 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS quattro nuovi casi, confermati tramite analisi di laboratorio, di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                I dettagli sui casi sono indicati di seguito:
                • un uomo di 35 anni residente a Shanghai che si è ammalato il 1 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 12. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
                • un uomo di 41 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 5 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 12. Si trova ora in condizioni critiche.
                • un uomo di 48 anni residente a Foshan City, provincia del Guandong, che ha sviluppato la malattia il 2 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 12. E’ ora in condizioni critiche.
                • un uomo di 55 anni residente a Dongguan City, provincia del Guandong, che ha sviluppato la malattia il 1 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 9. Si trova attualmente in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti con pollame.

                La fonte di infezione per I sopra citati casi è in corso di accertamento.

                Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus.

                (…)

                L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


                -
                ------

                Comment


                • #9
                  Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 20 gennaio 2014)

                  [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina originale in Inglese: (LINK). Estratto, adattato.]


                  Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                  Notiziario Malattie Epidemiche / 20 gennaio 2014


                  Il 16 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS sette casi addizionali di infezione, confermata tramite analisi di laboratorio, da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                  I dettagli sui casi sono riportati di seguito:
                  • un uomo di 38 anni, nativo della provincia del Guizhou ma residente per lavoro a Wenzhou City, provincia dello Zhejiang, ritornato a casa il 3 gennaio. E’ stato ricoverato in ospedale l’8 ed è deceduto il giorno seguente. Le indagini sulle modalità e luogo di infezione sono in corso.
                  • un uomo di 59 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 6 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 13; attualmente si trova in serie condizioni.
                  • una donna di 20 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che si è ammalata il 7 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale l’11 e trasferita in altro nosocomio il 14. Si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a pollame.
                  • un uomo di 58 anni residente a Taizhou City, provincia dello Zhejiang , ammalatosi il 7 gennaio e ricoverato in ospedale il 14. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                  • un uomo di 30 anni residente a Quanzhou City, provincia del Fujian, che si è ammalato il 9 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 14. Si trova ora in condizioni critiche.
                  • un uomo di 60 anni residente a Quanzhou City, provincia del Fujian, che ha sviluppato la malattia il 10 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 13. Si trova ora in serie condizioni. Il paziente ha storia di esposizione a un mercato di pollame vivo.
                  • una donna di 76 anni residente a Foshan City, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 12 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale lo stesso giorno. Si trova ora in condizioni critiche.

                  La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

                  Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                  (…)

                  L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


                  -
                  ------

                  Comment


                  • #10
                    Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (2°) (OMS, 20 gennaio 2014)

                    [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Testo tradotto e adattato.]


                    Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (2°)

                    Notiziario Malattie Epidemiche / 20 gennaio 2014


                    La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS sedici cas umani addizionali – confermati tramite analisi di laboratorio – di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                    I dettagli sui casi sono forniti di seguito:
                    • Il 17 gennaio sono stati notificati:
                      • un uomo di 54 anni residente a Shanghai City che ha sviluppato la malattia il 3 gennaio; dopo una prima visita presso un ospedale, è stato ricoverato altrove il 13 gennaio. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 66 anni residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 7 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale l’11, quindi trasferito in altro nosocomio il 15. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
                      • un uomo di 54 anni residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 6 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 9. Si trova in condizioni critiche.
                      • un uomo di 62 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che si è ammalato il 4 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale l’11, quindi trasferito in altro nosocomio il 15. Attualmente è in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.

                    • Il 18 gennaio sono stati notificati:
                      • un uomo di 35 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 7 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale l’11, quindi trasferito in altro nosocomio il 14. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                      • una donna di 72 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 9 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 15, quindi trasferita in altro ospedale il 16. Si trova in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 69 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang, che si è ammalato il 13 gennaio ed è stato ricoverato in un ospedale per poi essere trasferito altrove il 17. Si trova in condizioni critiche.
                      • una donna di 38 anni residente a Jinjiang City, provincia del Fujian, ammalatasi il 9 gennaio e ricoverata in ospedale il 15. Si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 54 anni residente a Ningde City, provincia del Fujian, ammalatosi l’8 gennaio e ricoverato in un primo ospedale il 12, poi trasferito in altra struttura il 16. Ora è in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.

                    • Il 20 gennaio sono stati notificati:
                      • una bambina di 5 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 14 gennaio e ricoverata in ospedale il 15. E’ in condizioni stabili.
                      • una donna di 83 anni residente a Guangzhou City, provincia del Guangdong, ammalatasi il 2 gennaio e ricoverata in un primo ospedale il 10 gennaio, poi trasferita in altro istituto il 16. Ora è in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 62 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong, ammalatosi il 6 gennaio; dopo essere stato visitato in un ospedale il 7 gennaio è stato ricoverato in altro istituto il 17. Si trova in condizioni stabili.
                      • un uomo di 55 anni residente a Shishi City, provincia del Fujian, ammalatosi l’11 gennaio e ricoverato in ospedale il 16. Si trova in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 53 anni residente a Zhuji City, provincia dello Zhejiang, ammalatosi il 10 gennaio, ricoverato una prima volta presso un ospedale e quindi trasferito in altro istituto il 17. Si trova ora in condizioni critiche; ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 54 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 5 gennaio; è stato ricoverato in un primo ospedale e poi trasferito in altro nosocomio il 16. Si trova in condizioni critiche. Ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 61 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, ammalatosi il 10 gennaio, ricoverato in un primo istituto il 10 e poi trasferito in altro ospedale il 12. Si trova ora in condizioni critiche.

                    La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di investigazione.

                    Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                    (…)

                    L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


                    -
                    ------

                    Comment


                    • #11
                      Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 22 gennaio 2014, estratto)

                      [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                      Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                      Notiziario Malattie Epidemiche / 22 gennaio 2014


                      Il 20 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS cinque nuovi casi – confermati tramite analisi di laboratorio – di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), di cui due fatali.

                      I dettagli sui casi sono elencati di seguito:
                      • un uomo di 31 anni residente a Shanghai City che ha sviluppato la malattia l’11 gennaio; dopo una prima visita presso un ospedale il 15, è stato ricoverato in un altro istituto il 17; è deceduto il 18.
                      • un uomo di 77 anni residente a Shanghai City che si è ammalato il 10 gennaio; dopo essere stato visitato in un ospedale il 14 gennaio è stato trasferito in altro istituto il 17; è deceduto il 18. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                      • una donna di 71 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 12 gennaio; dopo essere stata visitata in un ospedale il 15, è stata ricoverata in un altro nosocomio il 18; ora si trova in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a pollame.
                      • un uomo di 63 anni residente a Jiaxing City, provincia dello Zhejiang che si è ammalato il 12 gennaio; dopo una prima visita presso un ospedale il 17, è stato trasferito ad altro istituto il 18. Si trova ora in condizioni serie. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
                      • un uomo di 55 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia l’11 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 17. Attualmente si trova in condizioni critiche; il paziente ha storia di contatti con pollame.

                      La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

                      Finora non c’è prova di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                      (…)

                      L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


                      -
                      ------

                      Comment


                      • #12
                        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 23 gennaio 2014, estratto)

                        [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo estratto e adattato.]


                        Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                        Notiziario Malattie Epidemiche / 23 gennaio 2014


                        Il 22 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS dieci nuovi casi – confermati tramite analisi di laboratorio – di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                        I dettagli sui casi sono indicati di seguito:
                        • un uomo di 71 anni residente a Nanjing City, provincia del Jiangsu, che ha sviluppato la malattia il 10 gennaio; è stato ricoverato in ospedale il 16 gennaio e ora si trova in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                        • un uomo di 57 anni residente a Taizhou City, provincia dello Zhejiang, che si è ammalato l’8 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 10; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
                        • un uomo di 70 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang, ammalatosi il 10 gennaio e ricoverato in ospedale il 14, trasferito ad altro istituto il 17; si trova ora in condizioni serie.
                        • un uomo di 49 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 13 gennaio, è stato ricoverato in ospedale il 17 e trasferito ad altro istituto il 19; si trova ora in condizioni serie. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
                        • una donna di 39 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong, ammalatasi il 13 gennaio e ricoverata in ospedale il 19; si trova ora in serie condizioni.
                        • una donna di 59 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong, che ha sviluppato la malattia il 13 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 19; ora si trova in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.
                        • un uomo di 76 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong, ammalatosi il 9 gennaio e ricoverato in ospedale il 20; è ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.
                        • un uomo di 53 anni residente a Taizhou City, provincia dello Zhejiang, che ha sviluppato la malattia il 9 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 12, quindi trasferito ad altro istituto il 16; è ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                        • un uomo di 71 anni residente a Taizhou City, provincia dello Zhejiang, ammalatosi il 31 dicembre e ricoverato in ospedale lo stesso giorno, quindi trasferito in altro nosocomio l’8 gennaio; si trova ora in condizioni critiche.
                        • una donna di 63 anni residente a Taizhou City, provincia dello Zhejiang, ammalatasi il 9 gennaio e ricoverata in ospedale il 13, quindi trasferito in altro istituto il 18; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di contatti con pollame.

                        La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

                        Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                        (…)

                        L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


                        -
                        -------

                        Comment


                        • #13
                          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 25 gennaio 2014, estratto)

                          [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                          Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                          25 gennaio 2014


                          Il 25 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS dieci nuovi casi umani di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                          I dettagli sui casi sono elencati di seguito:
                          • un uomo di 58 anni residente a Changping District, Beijing, che ha sviluppato la malattia il 12 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 16 gennaio, quindi trasferito in altro istituto il 24; attualmente si trova in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                          • una donna di 78 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 17 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 20, quindi trasferita in altra struttura il 23. Attualmente è in condizioni critiche.
                          • una donna di 44 anni residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 17 gennaio e ricoverata in ospedale il 20; si trova ora in condizioni serie. La paziente ha storia di contatti con pollame.
                          • una donna di 23 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang che si è ammalata il 20 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 22; ora è in serie condizioni. La paziente ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.
                          • una donna di 82 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 16 gennaio e ricoverata in ospedale il 17; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.
                          • un uomo di 73 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 18 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 21; si trova ora in condizioni critiche.
                          • una donna di 62 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato I sintomi il 15 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 20, quindi trasferita in altro istituto il 21; attualmente è in condizioni critiche. La paziente ha storia di contatti con pollame.
                          • un agricoltore di 33 anni residente a Shaoxing City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 17 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 19 e si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.
                          • una donna di 58 anni residente a Huizhou City, provincia del Guangdong ammalatasi il 10 gennaio e ricoverata in ospedale il 16, quindi trasferita in altro nosocomio il 23; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a pollame.
                          • un venditore di pollame di 52 anni residente a Meizhou City, provincia Guangdong che ha sviluppato la malattia il 14 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 20; si trova ora in condizioni critiche.

                          La fonte di infezione per I casi elencati è in corso di accertamento.

                          Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                          (…)

                          L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


                          -
                          -------

                          Comment


                          • #14
                            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 27 gennaio 2014, estratto)

                            [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                            Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                            Notiziario Malattie Epidemiche / 27 gennaio 2014


                            La Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notificato all’OMS nove casi addizionali di infezione umana – confermata tramite analisi di laboratorio – da virus dell’influenza aviaria A(H7N9).

                            Il 26 gennaio sono stati notificati I seguenti casi:
                            • un uomo di 49 anni residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 16 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 20, quindi trasferito in altro istituto il 23; si trova ora in condizioni serie. Ha storia di esposizione a pollame.
                            • una donna di 60 anni, di professione agricoltore, residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 19 gennaio e ricoverata in ospedale il 23; si trova ora in serie condizioni.
                            • una donna di 48 anni, di professione agricoltore, residente a Ningbo City, provincia dello Zhejiang ammalatasi il 20 gennaio e ricoverata in ospedale il 22; si trova ora in serie condizioni. La donna ha storia di contatti con pollame.
                            • un agricoltore di 57 anni residente a Suzhou City, provincia del Jiangsu che ha sviluppato la malattia il 16 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 19, quindi trasferito ad altro nosocomio il 22; si trova ora in condizioni serie. L’uomo ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.
                            • una donna di 46 anni, di professione agricoltore, residente a Quanzhou City, provincia del Fujian ammalatasi il 18 gennaio e ricoverata in ospedale il 22; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di contatti con pollame.
                            • un uomo di 82 anni residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong che si è ammalato l’11 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 21; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.

                            Il 27 gennaio sono stati notificati I seguenti casi:
                            • un agricoltore di 76 anni residente a Wuxi City, provincia del Jiangsu ammalatosi il 18 gennaio e ricoverato in ospedale il 21; si trova ora in serie condizioni.
                            • un uomo di 40 anni residente a Hangzhou City, provincia dello Zhejiang che si è ammalato il 19 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 23, quindi trasferito ad altro istituto il 25. Si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ah storia di esposizioni a pollame.
                            • un uomo di 65 anni residente a Huzhou City, provincia dello Zhejiang che ha sviluppato la malattia il 16 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 22, quindi trasferito ad altro istituto il 23; si trova ora in serie condizioni. L’uomo ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.

                            La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

                            Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana del virus continua in comunità.

                            (…)

                            L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


                            -
                            -------

                            Comment


                            • #15
                              Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento (OMS, 29 gennaio 2014)

                              [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina completa in Inglese: (LINK). Porzione di testo tradotto e adattato.]


                              Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), aggiornamento

                              Notiziario Malattie Epidemiche / / 29 gennaio 2014


                              Il 27 gennaio 2014 la Commissione Nazionale Cinese per la Salute e la Pianificazione Familiare ha notifica all’OMS sei nuovi casi umani – confermati tramite analisi di laboratorio – di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H7N9), di cui uno fatale.

                              I casi sono elencati di seguito:
                              • una donna di 74 anni, di professione agricoltore, residente a Suzhou City, provincia del Jiangsu che ha sviluppato la malattia il 15 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 21, quindi trasferita in altro istituto il 24; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di contatti con pollame.
                              • una donna di 58 anni, di professione agricoltore, residente a Yueyang City, provincia dell’Hunan ammalatasi il 20 gennaio e ricoverata in ospedale il 25; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a pollame.
                              • un uomo di 69 anni residente a Xiamen City, provincia del Fujian ammalatosi il 17 gennaio e ricoverato in ospedale il 24; si trova ora in condizioni critiche. Il paziente ha storia di contatti con pollame.
                              • una donna di 72 anni, di professione agricoltore, residente a Sanming City, provincia del Fujian che si è ammalata il 21 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 23; si trova ora in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a pollame.
                              • una donna di 77 anni, di professione agricoltore, residente a Shenzhen City, provincia del Guangdong che ha sviluppato la malattia il 17 gennaio ed è stata ricoverata in ospedale il 23; si trova attualmente in condizioni critiche. La paziente ha storia di esposizione a mercati di pollame vivo.
                              • un agricoltore di 68 anni residente a Jiangmen City, provincia del Guangdong che ha sviluppato la malattia il 18 gennaio ed è stato ricoverato in ospedale il 21; è deceduto il 25. Il paziente ha storia di esposizione a pollame.

                              La fonte di infezione per I casi di cui sopra è in corso di accertamento.

                              Finora non c’è evidenza di trasmissione interumana continua del virus in comunità.

                              (…)


                              Casi umani sporadici

                              Mentre la notizia del rinvenimento del virus A(H7N9) in un carico di pollame vivo proveniente dal continente da parte delle autorità di Hong Kong dimostra il potenziale del virus di diffondersi attraverso il pollame vivo, fino a questo momento non ci sono indicazioni di diffusione internazionale del virus H7N9 attraverso la movimentazione di animali o persone.

                              Ulteriori casi sporadici di infezione umana da virus A(H7N9) sono attesi nelle aree già affette e probabilmente anche in quelle vicinali, specie in relazione all’incremento del commercio e trasporto di animali dovuto al Capodanno Lunare.


                              Indicazioni OMS

                              L’OMS consiglia ai viaggiatori diretti verso I Paesi nei quali è riconosciuta la circolazione del virus dell’influenza aviaria di evitare la visita a allevamenti di pollame, di avere contatti con animali all’interno di mercati di uccelli vivi, di entrare nelle aree dove gli animali vengono macellati, di entrare in contatto con superfici che appaiono contaminate da feci di polli o di altri animali.

                              I viaggiatori devono inoltre lavarsi le mani spesso con acqua e sapone. I viaggiatori devono cercare di utilizzare alimenti sicuri e di praticare le appropriate misure di igiene alimentare.

                              L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda per il momento l’adozione di misure restrittive ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.

                              Come d’uso, la diagnosi di infezione da virus dell’influenza aviaria dovrebbe essere considerata per quegli individui che sviluppino sintomi respiratori acuti severi durante un viaggio o subito dopo il loro ritorno da una zona affetta dalla malattia.

                              L’OMS incoraggia I Paesi a continuare il rafforzamento della sorveglianza dell’influenza, compresa quella sulle sindromi respiratorie acute severe (SARI) e di valutare con attenzione ogni evento inusuale in modo da assicurare la pronta notifica di ogni caso umano di infezione in accordo a quanto previsto dai Regolamenti Sanitari Internazionali (IHR (2005)); si consiglia anche di continuare con le attività di preparazione pandemica.

                              Le informazioni tecniche più recenti riguardanti l’influenza aviaria A(H7N9) sono disponibili sul sito web dell’OMS:

                              -
                              ------

                              Comment

                              Working...
                              X