Announcement

Collapse
No announcement yet.

Nuovi focolai di influenza aviaria a Vicenza Padova, Brescia, Bergamo

Collapse
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Nuovi focolai di influenza aviaria a Vicenza Padova, Brescia, Bergamo

    In data 10 ottobre, il Centro di Referenza Nazionale per l’Influenza Aviaria (CRN) ha confermato una nuova positività per un virus influenzale tipo A sottotipo H5N8 in un allevamento rurale nel comune di Pojana Maggiore in provincia di Vicenza (Veneto). Nell’allevamento erano presenti circa 70 uccelli, appartenenti a diverse specie. I campioni sono stati raccolti il 9 ottobre, in seguito ad un aumento di mortalità osservato nell’allevamento.
    E’ stata rilevata inoltre alla RT-PCR una positività per virus influenzale tipo A sottotipo H5N8 in tacchini da carne dell’allevamento, sito nel comune di Vò (Padova).
    La caratterizzazione completa dei virus è in corso e sarà comunicata appena disponibile. L’Unità Veterinaria regionale trasmette pertanto, per opportuna informazione ed il seguito di competenza, l’elenco e la mappa degli allevamenti avicoli ricadenti in Zona di protezione e sorveglianza dei 2 nuovi focolai. Le Ulss competenti sugli allevamenti dovranno effettuare i prelievi previsti dalla nota regionale prot. n. 353038 del 18 agosto scorso per il monitoraggio in ZP e ZS. Inoltre, nelle more della formalizzazione dell’apposita Ordinanza Regionale, in tali Zone di Restrizione dovrà essere applicato quanto previsto dal D.Lvo 9/2010.
    Nello stesso giorno, il CRN ha confermato altre due positività per virus influenzale tipo A sottotipo H5N8. Il primo caso riguarda un allevamento di tacchini in provincia di Brescia (Lombardia). La positività è stata riscontrata a seguito di segnalazione da parte del veterinario aziendale ai servizi veterinari di un aumento di mortalità nell’allevamento, in cui si trovavano circa 14.000 maschi a fine ciclo.
    Il secondo caso riguarda un allevamento rurale in provincia di Bergamo (Lombardia). Nell’allevamento erano presenti otto galline ovaiole. Al momento della conferma tutti i volatili erano morti. La positività è stata riscontrata dopo la segnalazione ai servizi veterinari di un aumento di mortalità nell’allevamento, verificatosi a partire dal primo ottobre.

    http://www.sivempveneto.it/influenza...-in-lombardia/
Working...
X