Announcement

Collapse
No announcement yet.

Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H5N1), aggiornamento (OMS, 9 gennaio 2014): 1 caso importato in Canada

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H5N1), aggiornamento (OMS, 9 gennaio 2014): 1 caso importato in Canada

    [Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità, pagina originale in Inglese: (LINK). Testo tradotto e adattato.]


    Infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H5N1), aggiornamento

    Notiziario Malattie Epidemiche / 9 gennaio 2014


    L’OMS è stata informata dal Canada di un caso confermato tramite analisi di laboratorio di infezione umana da virus dell’influenza aviaria A(H5N1) in un soggetto adulto, in buona salute, che ha sviluppato I primi sintomi il 27 dicembre scorso ed è deceduto il 3 gennaio 2014.

    Il soggetto aveva compiuto un viaggio a Beijing, Cina, dal 6 al 27 dicembre 2013 ed è tornato in Canada il 27 dicembre.

    Il caso era sintomatico durante il viaggio, sofferente di malessere generale e sensazione febbrile. La persona che ha viaggiato con il paziente sta bene.

    I test di laboratorio sono stati effettuati presso il laboratorio provinciale dello stato dell’Alberta e in seguito confermati dal Laboratorio Nazionale Canadese di Microbiologia.

    Il soggetto non ha avuto esposizioni conosciute a pollame o altri animali nè con persone ammalate.

    I soggetti entrati in contatto ravvicinato con il paziente, comprensi I conviventi e il personale sanitario, sono sottoposti a sorveglianza sanitaria e hanno ricevuto un trattamento di profilassi post-esposizione con antivirali.

    Tutti queste persone sono rimaste asintomatiche fino alla data attuale.

    Una ricognizione sullo stato dei passeggeri dei voli interessati è in corso.

    Questo è il primo caso umano di infezione da virus dell’influenza aviaria A(H5N1) registrato in Canada e il primo nella Regione Americana.

    Globalmente sono stati riportati complessivamente 649 casi di cui 385 fatali di infezione da H5N1, incluso quest’ultimo (sin dal 2003).

    L’OMS non consiglia screening speciali ai punti di ingresso frontalieri nè raccomanda restrizioni ai viaggi o ai commerci in relazione a questo evento.


    -
    -------
Working...
X