Announcement

Collapse
No announcement yet.

Sindrome respiratoria Medio-Orientale da coronavirus – Aggiornamento 4 ottobre 2013 (Min. Salute, 10 ottobre 2013)

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Sindrome respiratoria Medio-Orientale da coronavirus – Aggiornamento 4 ottobre 2013 (Min. Salute, 10 ottobre 2013)

    [Fonte: Ministero della Salute, documento PDF originale: (LINK). Via EpiCentro.]


    22204-07/10/2013-DGPRE-COD_UO-P

    Ministero della Salute

    DIPARTIMENTO DELLA SANITA’ PUBBLICA E DELL’INNOVAZIONE / DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE / UFFICIO V –MALATTIE INFETTIVE E PROFILASSI INTERNAZIONALE


    ---> A:
    • ASSESSORATI ALLA SANITA' REGIONI STATUTO ORDINARIO E SPECIALE
    • ASSESSORATI ALLA SANITA' PROVINCE AUTONOME TRENTO E BOLZANO
    • U.S.M.A.F. UFFICI DI SANITA’ MARITTIMA, AEREA E DI FRONTIERA
    • DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA / UFFICIO VI / C/O MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
    • DIREZIONE GENERALE SANITA’ ANIMALE E FARMACO VETERINARIO
    • MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI / UNITA’ DI CRISI
    • MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
    • MINISTERO DELLA DIFESA / DIREZIONE GENERALE SANITA' MILITARE
    • MINISTERO DEI TRASPORTI
    • MINISTERO DELL’INTERNO / DIPARTIMENTO P.S. / DIREZIONE CENTRALE DI SANITA’
    • PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI / DIPARTIMENTO AFFARI REGIONALI TURISMO E SPORT / UFFICIO PER LE POLITICHE DEL TURISMO
    • COMANDO GENERALE CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO / CENTRALE OPERATIVA
    • ENAC / DIREZIONE SVILUPPO TRASPORTO AEREO
    • ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’
    • CROCE ROSSA ITALIANA / REPARTO NAZIONALE DI SANITA’ PUBBLICA
    • ISTITUTO NAZIONALE PER LE MALATTIE INFETTIVE – IRCCS “LAZZARO SPALLANZANI”
    • ISTITUTO NAZIONALE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE DELLE POPOLAZIONI MIGRANTI E PER IL CONTRASTO DELLE MALATTIE DELLA POVERTA’(INMP)

    __

    OGGETTO: Sindrome respiratoria Medio-Orientale da coronavirus – Aggiornamento 4 ottobre 2013


    4 ottobre 2013 – Sono stati notificati all'OMS ulteriori 6 casi confermati in laboratorio di Sindrome respiratoria Medio-Orientale da coronavirus (Mers-CoV) in Arabia Saudita.

    I sei nuovi pazienti provengono dalla regione di Riyadh con età compresa tra i 14 e i 79 anni, di cui tre donne e tre uomini. Le date di inizio dei sintomi dei pazienti vanno dal 15 al 26 settembre 2013. Un paziente ha presentato sintomi lievi, mentre gli altri sono ricoverati in ospedale. Tre pazienti sono contatti di casi precedentemente confermati, due hanno riferito di non aver avuto alcuna esposizione ad animali o a casi confermati, e non ci sono informazioni sull'esposizione di un paziente.

    A livello globale, dal settembre 2012 ad oggi, sono stati segnalati all’OMS 136 casi confermati in laboratorio di infezione da Mers-CoV, tra cui 58 decessi.

    In base alla situazione attuale e alle informazioni disponibili, l’OMS incoraggia tutti gli Stati membri a continuare la sorveglianza delle infezioni respiratorie acute gravi (SARI) e consiglia di rivedere con attenzione eventuali casi insoliti.

    Gli operatori sanitari sono invitati a mantenere la vigilanza. I viaggiatori di recente ritorno dal Medio Oriente che sviluppano SARI dovrebbero essere testati per Mers-CoV, come consigliato dalle attuali raccomandazioni sulla sorveglianza.

    È necessario, quando possibile, utilizzare i campioni delle basse vie respiratorie per la diagnosi. I medici devono considerare l'infezione da Mers-CoV anche con segni e sintomi atipici, quale la diarrea, in particolare, in pazienti che hanno uno stato immunitario compromesso.

    Alle strutture sanitarie si ricorda l'importanza della sistematica attuazione delle misure di prevenzione e controllo dell'infezione (IPC). Le strutture sanitarie che forniscono assistenza ai pazienti con sospetta infezione da Mers-CoV o ai casi confermati dovrebbero adottare misure appropriate per ridurre il rischio di trasmissione del virus ad altri pazienti, operatori sanitari e visitatori.

    L'OMS ricorda a tutti gli Stati membri di valutare tempestivamente e di notificare all'OMS ogni nuovo caso di infezione da Mers-CoV, insieme alle informazioni circa esposizioni potenziali che possono aver provocato l'infezione e una descrizione del decorso clinico. Un'indagine epidemiologica sulla fonte di esposizione dovrebbe essere iniziata tempestivamente per identificare la modalità di esposizione, in modo da impedire l'ulteriore trasmissione del virus.

    L’OMS non raccomanda di eseguire alcun test ai viaggiatori nei punti di ingresso dei Paesi membri né, attualmente, alcuna restrizione a viaggi o a rotte commerciali.

    L’OMS ha convocato un Comitato di Emergenza, ai sensi del Regolamento Sanitario Internazionale (RSI), per segnalare al Direttore Generale la situazione attuale. Il Comitato di Emergenza, composto da esperti internazionali provenienti da tutte le regioni, ha stabilito all'unanimità che, con le informazioni ora disponibili, e utilizzando un approccio di valutazione dei rischi, le condizioni per una emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale (PHEIC) non sono al momento soddisfatte.


    Dr.ssa Anna Caraglia / IL DIRETTORE DELL’UFFICIO V / * F.to Maria Grazia Pompa / *“firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, del d. Lgs. N. 39/1993”


    -
    ------
Working...
X