Announcement

Collapse
No announcement yet.

Gli aggiornamenti epidemiologici della settimana, al 21 febbraio 2013 (EpiCentro, adattato): NCoV in GB, H5N1 in Cambogia, Cina; Dengue in Portogallo.

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Gli aggiornamenti epidemiologici della settimana, al 21 febbraio 2013 (EpiCentro, adattato): NCoV in GB, H5N1 in Cambogia, Cina; Dengue in Portogallo.

    [Fonte: EpiCentro, pagina originale completa: (LINK). Adattato.]
    Gli aggiornamenti epidemiologici della settimana, al 21 febbraio 2013



    Eventi in Europa

    Il 15 febbraio, l’Health protection agency (Hpa) ha confermato un ulteriore caso umano di sindrome respiratoria acuta causata da nuovo coronavirus (NCoV) nel Regno Unito.

    Il paziente, affetto in forma clinicamente lieve, è un membro della stessa famiglia dei due casi segnalati la settimana scorsa.

    È stata quindi ipotizzata, anche in questo caso, una trasmissione interumana del virus.

    Inoltre, in un aggiornamento del 19 febbraio, l’Hpa ha comunicato che il primo paziente del cluster familiare è ancora in trattamento e che il secondo paziente, affetto da patologie pregresse che potrebbero averne aumentato la suscettibilità verso infezioni respiratorie, è deceduto.

    Il numero dei casi umani di sindrome respiratoria acuta causata da nuovo coronavirus è salito a 12, di cui 4 diagnosticati nel Regno Unito.

    Per approfondire leggi anche il risk assessment aggiornato dell’Ecdc (pubblicato il 19 febbraio 2013, pdf 683 kb), gli ultimi aggiornamenti e la revisione della definizione di caso dell’Oms e il bollettino settimanale del network EpiSouth “EpiSouth Weekly Epi Bulletin – N. 256, 6-12 February 2013” (pdf 272 kb).

    Il “Communicable disease threats report, 10-16 February 2013, week 7” (pdf 158 kb) fornisce un aggiornamento sull’epidemia di dengue nell’isola di Madeira (Portogallo). Sono stati segnalati 20 casi dalle autorità sanitarie portoghesi tra il 6 gennaio e il 3 febbraio 2013.

    Un caso è stato, inoltre, riferito in Finlandia, in un turista di ritorno dall’isola.

    Nella settimana 6/2013, 20 Paesi europei hanno riferito un’intensità medio-alta di trasmissione dell’influenza stagionale con ampia diffusione geografica. Per approfondire leggi anche il risk assessment aggiornato dell’Ecdc (pubblicato l’8 febbraio 2013, pdf 1,4 Mb).

    In Italia la curva epidemica ha iniziato la sua discesa dopo aver raggiunto il picco nella precedente settimana. Alla settimana 7/2013, il livello di incidenza totale è pari a 9,20 casi per mille assistiti. Per maggiori informazioni consultare i bollettini Influnet (pdf 552 kb) e Flunews.



    Eventi nel Mediterraneo

    Il bollettino settimanale 256 (pdf 272 kb) del network EpiSouth non segnala eventi relativi ai Paesi del bacino del Mediterraneo appartenenti alla Rete.



    Eventi nel resto del mondo

    L’Ufficio dell’Oms per la Regione del Pacifico occidentale aggiorna i dati sulla diffusione dell’influenza aviaria A(H5N1) nell’uomo. Dall’inizio dell’anno all’15 febbraio 2013 sono stati segnalati 619 casi (con 366 decessi) in 15 Paesi.

    Il bollettino settimanale Oms riferisce due nuovi casi umani in Cambogia, in due bambine di 5 e 3 anni, entrambe decedute. In entrambi i casi è stata documentata una recente esposizione a pollame e morie di polli nei villaggi di appartenenza.

    L’aggiornamento epidemiologico riporta inoltre dati sui due casi umani di infezione da virus dell’influenza aviaria A (H5N1) verificatesi in Cina (Guizhou) e già segnalati la scorsa settimana. In nessuno dei due casi è stata documentata una recente esposizione a pollame. I casi sembrerebbero epidemiologicamente indipendenti.



    Risorse utili
    -
    ------
Working...
X