Announcement

Collapse
No announcement yet.

Eventi sismici recenti all'Estero - documenti, notizie, aggiornamenti

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Eventi sismici recenti all'Estero - documenti, notizie, aggiornamenti

    Haiti: terremoto catastrofico distrugge molti edifici ad Haiti, si temono molte vittime (AlertNet, editato)
    [Attenzione! Testo tradotto automaticamente con Google. Può contenere errori. Editato. N.d.M.]

    Haiti: terremoto catastrofico distrugge molti edifici ad Haiti, si temono molte vittime

    13 gennaio 2010 - 05:24:16 GMT
    Fonte: Reuters
    By Joseph Guyler Delva
    PORT-AU-PRINCE, 12 gennaio (Reuters)

    Un forte terremoto ha colpito la capitale di Haiti, [paese impoverito dei Caraibi] Martedì, abbattendo molti edifici e seppellendo centinaia, forse migliaia, di persone sotto le macerie, secondo quanto riportano testimoni locali.

    Il terremoto magnitudo 7,0, il cui epicentro è stato [localizzato] a 10 miglia (16 km) da Port-au-Prince, ha lasciato in preda al panico la gente per le strade fra le nuvole di polvere e fumo [che si alzavano]dagli edifici [distrutti].

    Palazzi per uffici, alberghi, case e negozi sono crollati, [mentre] la gente gridava: "Gesù, Gesù" [fuggendo] in tutte le direzioni.

    Il bianco luccicante palazzo presidenziale era in rovina, le sue cupole cadute sulle pareti appiattite.

    Insanguinati. i superstiti [ancora] storditi si riunivano in gruppi, davanti ai corpi sepolti dai detriti.

    Numerose scosse di assestamento [hanno in seguito] scosso Port-au-Prince nella notte.

    Le Nazioni Unite hanno detto che un gran numero di elementi del proprio personale ad Haiti risultano dispersi dopo che un edificio di cinque piani, presso la sede della missione delle Nazioni Unite è crollato.

    "L'intera città è al buio. Migliaia di persone stanno sedute nelle strade, senza un posto dove andare", ha detto Rachmani Domersant, un responsabile di una organizzazione umanitaria non governativa.

    "Ci sono persone che scappano, piangono, urlano."

    Nel quartiere collinare di Petionville, Domersant ha detto di non vedere nè la polizia nè veicoli di soccorso.

    "La gente sta cercando di scavare [per dissotterrare] le vittime con torce elettriche", ha detto. "Credo che [parlare di] centinaia di vittime sia riduttivo."

    Testimoni hanno detto che hanno visto case e baracche costruite su pendii sbriciolarsi.

    "La vettura era rimbalzata a terra", ha detto Domersant.

    Funzionari delle Nazioni Unite hanno dichiarato che le comunicazioni erano interrotte e l'unico modo per parlare con le persone nel continente era utilizzare un telefono satellitare.

    Le strade sono state bloccate dalle macerie.

    Haiti è il paese più povero dell'emisfero occidentale ed ha una storia di calamità naturali distruttive.

    Circa 9.000 poliziotti delle Nazioni Unite e le truppe [di peacekeeping] sono presenti sull'isola.

    La scossa ha attivato un allarme tsunami per alcune zone dei Caraibi, ma questo è stato successivamente annullato.

    Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha detto che i suoi "pensieri e le sue preghiere" sono [rivolte] al popolo di Haiti e ha promesso un aiuto immediato.

    Gli Stati Uniti, dovrebbero prestare assistenza utilizzando personale militare e civile da inviare verso il paese dei Caraibi, il Segretario di Stato Hillary Clinton ha detto mentre si trovava nelle Hawaii.

    La US Coast Guard a Miami, ha detto di aver mobilitato imbarcazioni e aerei in direzione di Haiti per dare assistenza umanitaria necessaria.

    L'ex presidente americano Bill Clinton, che è l'inviato speciale delle Nazioni Unite per Haiti, ha anche promesso assistenza.

    La Inter-American Development Bank ha detto che fornirà 200,000 dollari in aiuti di emergenza immediata.

    La Banca mondiale, i cui uffici locali sono state distrutti, ha dichiarato che il personale per la maggior parte risultava ancora vivo, e inoltre sta predisponendo l'invio di una squadra per aiutare Haiti a valutare i danni e programmare un aiuto.

    Il Capo della missione di peacekeeping delle Nazioni Unite Alain Le Roy ha detto l'edificio principale delle Nazioni Unite a Port-au-Prince, era crollato.

    "Non sappiamo quante persone erano nella costruzione", ha detto ai giornalisti.

    Le Roy vice Edmond Mulet ha detto che fra 200-250 persone lavorano nell'edificio durante l'orario normale.

    Siccome il terremoto ha colpito alle 5 ora locale - dopo l'orario di lavoro - non è chiaro quante persone erano rimaste all'interno.

    Altre case sono state viste distrutte a piedi in Delmas Road, una arteria a Port-au-Prince, secondo un altro testimone.

    Il Montana Hotel, dove molti stranieri soggiornano, è stato danneggiata.

    "Nel giro di un minuto del terremoto ... terra, polvere e fumo si è alzato sopra la città, coprendo completamente la città, oscurandola per circa 12 minuti," Mike Godfrey, che lavora per l'USAID, ha detto alla CNN.

    Esperti hanno detto che l'epicentro del sisma è stato superficiale ad una profondità di sole 6,2 miglia (10 km), il che probabilmente ha amplificato la distruzione.

    Dale Grant, un geofisico US Geological Survey in Golden, Colorado, ha detto a Reuters non vi erano stati terremoti di questa potenza ad Haiti negli ultimi 200 anni.

    "Ci sono state due scosse principali lì nel 1751 e il 1770, ma, da allora, non c'è stato un terremoto di questa portata", ha detto Grant.

    Parlando alla Cnn da Port-au-Prince, Ian Rogers della ONG Save the Children ha detto poteva udire le grida di dolore e di lutto che salivano dalla città nel buio.

    Un gruppo di 12 studenti degli Stati Uniti da Lynn University in Florida che si trovavano in visita ad Haiti per portare cibo per i poveri hanno inviato messaggi di testo SMS per tranquillizzare i parenti, secondo quanto ha detto la portavoce della ONG Kathy Skipper.

    Il sisma è stato sentito distintamente anche nel sud-est di Cuba, a circa 160 miglia (257 km) dall'epicentro. Le Autorità cubane hanno evacuato i residenti delle aree costiere a causa della minaccia iniziale di tsunami.

    Il personale della base navale americana di Guantanamo Bay nella parte orientale di Cuba hanno sentito il terremoto, ma non hanno riportato notizie di danni alla base o al campo di detenzione in cui gli Stati Uniti detengono 198 stranieri accusati di terrorismo, secondo quanto dichiarato dal comandante Bill Mesta.

    "Si sono soltanto avvertite scosse", Mesta ha detto.

    La Royal Caribbean Cruise Line ha annunciato che non ci sono indicazioni di danni al suo resort a Labadee, località balneare sulla costa settentrionale di Haiti.

    Nessuna nave era in porto quando il terremoto ha colpito, il portavoce della linea Cynthia Martinez ha detto.

    (Segnalazione supplementare da Alister Bull, Jane Sutton, Phil Barbara e Franchi Jeff; Scrivi da Sandra Maler e Pascal Fletcher; Editing by John O'Callaghan)
    -
    <cite cite="http://www.alertnet.org/thenews/newsdesk/N12208897.htm">Reuters AlertNet - Big edifici Haiti rovescia terremoto, molte vittime</cite>

  • #2
    INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

    INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)
    Magnitudo(Mw) 8.8 - Chile - Evento in mare - 27/02/2010 07:34:13 (italiana), 27/02/2010 06:34:13 (UTC)
    • Comunicato
      • Un terremoto di magnitudo(Mw) 8.8 è avvenuto alle ore 07:34:13 italiane del giorno 27/Feb/2010 (06:34:13 27/Feb/2010 - UTC).
      • Il terremoto è avvenuto nel distretto sismico: Near coast of central Chile.
      • Il terremoto e' accaduto a pochi km dalla costa ed il livello di intensita' sofferto nelle zone antistanti ha raggiunto il IX grado della scala Mercalli Modificata.
      • La magnitudo del terremoto e' tale da causare uno tsunam significativo.
    • Dati evento
      • Event-ID 8211208740
      • Magnitudo(Mw) 8.8
      • Data-Ora 27/02/2010 alle 07:34:13 (italiane), 27/02/2010 alle 06:34:13 (UTC)
      • Coordinate 35.84°S, 72.71°O
      • Profondità 35 km (fissata)
      • Distretto sismico Near coast of central Chile

    (...)
    -
    <cite cite="http://cnt.rm.ingv.it/data_id/8211208740/event.php">INGV - CNT - Evento</cite>

    Comment


    • #3
      Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

      Forte scossa in Cile genera tsunami "Potenza devastante, minacciate le coste"

      Il sisma dell'8,8 Richter è avvenuto alle 7,34 ora italiana (le 3,34 locali) Almeno 4 morti. Epicentro 117 chilometri a nord-est di Concepcion
      Forte scossa in Cile genera tsunami "Potenza devastante, minacciate le coste"
      Allarme anche in Perù, Colombia, Panama, Costarica, Antartide e Giappone

      (09:02 27/02/2010)Articoli correlati

      View Original Article

      Comment


      • #4
        Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

        Sisma magnitudo 8.8 in Cile, almeno 6 morti, generato tsunami

        SANTIAGO, Cile (Reuters) - Un fortissimo terremoto di magnitudo 8,8 ha colpito oggi il Cile vicino alla costa centro-meridionale, provocando almeno sei morti, secondo quanto comunicato dal presidente cileno Michelle Bachelet, facendo tremare gli edifici e provocando blackout nella capitale Santiago, che si trova a più di 300 chilometri dall'epicentro.
        View Original Article

        Comment


        • #5
          Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

          +++Cile. Terremoto 8.8 Richter. Ci sono vittime, generato tsunami secondo centri Usa e Giappone+++

          La prima scossa alle 3.14 di notte nell'area di Concepcion, telefonia interrotta, crolli anche nella capitale
          View Original Article

          Comment


          • #6
            Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

            Allarme tsunami, minaccia Hawaii e California

            L'allarme tsunami post-terremoto che ha colpito il Cile minaccia persino le Hawaii, la California e l'Isola di Pasqua. Ma persino il Giappone sta monitorando la situazione. Intanto i morti crescono di ora in ora...ECCO TUTTI GLI AGGIORNAMENTI
            View Original Article

            Comment


            • #7
              Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

              Cile, fortissima scossa e poi tsunami decine di morti, prime ondate anomale

              Cile, fortissima scossa e poi tsunami decine di morti, prime ondate anomale
              Il sisma (magnitudo 8,8) alle 3,34 ora locale (le 7,34 italiane). L'epicentro vicino alla cittá di Concepcion. Nelle ore successive varie scosse di assestamento. Allerta tsunami fino all'Australia: "Potrebbe minacciare l'intera area del Pacifico". Il presidente cileno Bachelet riferisce che un'onda anomala ha giá colpito l'arcipelago Juan Fermandez e si dirige verso l'Isola di Pasqua (evacuata). Chiuso l'aeroporto di Santiago, cancellati tutti i voli. La Farnesina attiva l'Unitá di crisi: nel Paese vivono 50 mila nostri connazionali

              (11:24 27/02/2010)Articoli correlati

              View Original Article

              Comment


              • #8
                Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                Cile: aeroporto di Santiago chiuso per 72 ore

                Cile: aeroporto di Santiago chiuso per 72 ore
                View Original Article

                Comment


                • #9
                  Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                  Cile: agenzia metereologica Tokyo, tsunami potrebbe arrivare in Giappone

                  Cile: agenzia metereologica Tokyo, tsunami potrebbe arrivare in Giappone
                  View Original Article

                  Comment


                  • #10
                    Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                    CILE: MINISTRO INTERNO, ALMENO 82 I MORTI

                    Il forte terremoto che ha colpito il Cile ha causato almeno 82 morti. Lo ha riferito il ministero dell'interno, contraddicendo le informazioni rilasciate dal presidente Michelle Machelet, per la quale sono morte 85 persone nella sola regione meridionale di Maule. View Original Article

                    Comment


                    • #11
                      Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                      Cile: quartieri storici di Santiago ridotti a cumuli di macerie

                      Santiago, 27 feb. - (Adnkronos/Dpa) - I quartieri storici di Santiago del Cile sono stati ridotti ad un cumulo di macerie dal terremoto di magnitudo 8,8 della scala Richter che la scorsa notte ha colpito il Paese sudamericano. Il centro della capitale cilena e' coperto da nuvole di polvere e le strade sono piene di macerie, cadute dalle facciate dei palazzi che testimoniavano il grande sviluppo del Paese agli inizi del ventesimo secolo.
                      View Original Article

                      Comment


                      • #12
                        Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                        Qui brucia tutto, pregate e aiutateci" L'urlo sul Web spezzato dal black out

                        Il terremoto su Twitter, Skype e social network: «Università in fiamme, strade crollate». Un ragazzo: «Ero in chat con la fidanzata, poi il buio»
                        View Original Article

                        Comment


                        • #13
                          Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                          Sisma in Cile, allarme tsunami in tutto il Pacifico

                          Forte sisma in Cile, almeno sei morti. Allarme tsunami
                          In Cile la terra continua a tremare: dopo la scossa di magnitudo 8,8 delle 3.34 del mattino, ora locale (le 7.34 in Italia), si so...articoli correlati

                          View Original Article

                          Comment


                          • #14
                            Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                            Terribile sisma in Cile, centinaia di vittime. Paura tsunami

                            SANTIAGO - Ore 3.34 di sabato: la natura mette in ginocchio il Cile. Una violentissima scossa di terremoto di magnitudo 8,8 gradi della scala Richter, ad una profondità di 55 chilometri e con epicentro a 115 chilometri da Concepcion e 325 da Santiago del Cile, ha colpito le regioni centrali del Cile. Il bilancio ufficiale, ancora del tutto provvisorio, è di 214 morti. La maggior parte delle vittime si registra nelle regioni di O'Higgins, Maule e Bio ...
                            View Original Article

                            Comment


                            • #15
                              Re: INGV - CNT - Evento: Terremoto Mw 8.8, Cile (27 febbraio 2010, editato)

                              Terremoto in Cile. Le scosse arrivano in Giappone e lo tsunami colpisce le isole di Juan Fernandez

                              Dopo che la terra ha tremato due volte, con scosse del 6.9 e del 5.9 della scala Richetr, l'isola di Okinawa e il sud del Giappone contano feriti e danni. Le testimonianze dei parenti dei terremotati di Concepcion
                              View Original Article

                              Comment

                              Working...
                              X