Announcement

Collapse
No announcement yet.

Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

Collapse
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

    [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF originale: (LINK). Adattato.]


    Rapporto N. 1 del 24 Ottobre 2012 / Rapporto Epidemiologico InfluNet

    Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012–42 dal 15 al 21 Ottobre 2012



    Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



    Risultati Nazionali
    • Durante la prima settimana del 2012, 479 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.
    • Il valore dell’incidenza totale è pari a 0,42 casi per mille assistiti.
    • Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 1,14 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 0,28, nella fascia 15-64 anni a 0,43 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,24 casi per mille assistiti.

    La Sorveglianza InfluNet

    La sorveglianza sentinella della sindrome influenzale INFLUNET è coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in collaborazione con il Centro Interuniversitario per la Ricerca sull’Influenza (CIRI) di Genova e il sostegno del Ministero della Salute. La rete si avvale del con-tributo dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, dei referenti presso le Asl e le Regioni.

    L’obiettivo è descrivere i casi di influenza, stimare l’incidenza settimanale della sindrome influen-zale durante la stagione invernale, in modo da stimare durata e intensità dell'epidemia.

    Il sistema si articola in due emireti, una coordinata dall’ISS, l’altra dal CIRI: i medici e i pediatri sentinella delle regioni Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto, Provincia autonoma di Trento e Provincia autonoma di Bolzano inviano i dati relativi ai casi di sindrome influenzale osservati tra i loro assistiti all’ISS. I medici e i pediatri di Abruzzo, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria li inviano invece al CIRI.

    L’ISS svolge un ruolo di coordinamento tecnico-scientifico a livello nazionale in quanto aggrega settimanalmente i dati raccolti dalle due emireti, li analizza e produce un rapporto settimanale con i risultati nazionali.

    Per la sorveglianza epidemiologica, in particolare, il gruppo di coordinamento nazionale dell’ISS ha sede presso il Reparto di Epidemiologia delle Malattie Infettive del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS).


    L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



    -
    -------

  • #2
    Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

    [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Porzione di testo estratto e adattato.]


    Rapporto N. 2 del 31 Ottobre 2012

    Rapporto Epidemiologico InfluNet

    Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 43 dal 22 al 28 Ottobre 2012



    Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



    Risultati Nazionali

    (...)
    • Durante la seconda settimana del 2012, 531 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.
    • Il valore dell’incidenza totale è pari a 0,63 casi per mille assistiti.
    • Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 2,05 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 0,51, nella fascia 15-64 anni a 0,60 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,36 casi per mille assistiti.
    La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

    L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



    [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni - 15-64 anni - 65 anni e oltre]
    • 2012-42 – 596 – 317 - 772.027 - 0,41 – 60 - 1,19 – 27 - 0,28 – 190 - 0,41 – 40 - 0,25
    • 2012-43 – 531 – 435 - 690.636 - 0,63 – 92 - 2,05 – 44 - 0,51 – 245 - 0,60 – 54 - 0,36
    La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



    [Settimana - Assistitit: 0-4 - 5-14 - 15-65 - 65+ – Totale]
    • 2012-42 - 50.432 - 95.658 - 464.692 - 161.245 - 772.027
    • 2012-43 - 44.922 - 86.752 - 410.663 - 148.923 - 690.636
    La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a circa 731.300 assistiti per settimana pari al 1,2% dell’intera popolazione italiana.



    La Sorveglianza InfluNet

    La sorveglianza sentinella della sindrome influenzale INFLUNET è coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in collaborazione con il Centro Interuniversitario per la Ricerca sull’Influenza (CIRI) di Genova e il sostegno del Ministero della Salute. La rete si avvale del contributo dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, dei referenti presso le Asl e le Regioni.

    L’obiettivo è descrivere i casi di influenza, stimare l’incidenza settimanale della sindrome influen-zale durante la stagione invernale, in modo da stimare durata e intensità dell'epidemia.

    Il sistema si articola in due emireti, una coordinata dall’ISS, l’altra dal CIRI: i medici e i pediatri sentinella delle regioni Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto, Provincia autonoma di Trento e Provincia autonoma di Bolzano inviano i dati relativi ai casi di sindrome influenzale osservati tra i loro assistiti all’ISS. I medici e i pediatri di Abruzzo, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria li inviano invece al CIRI.

    L’ISS svolge un ruolo di coordinamento tecnico-scientifico a livello nazionale in quanto aggrega settimanalmente i dati raccolti dalle due emireti, li analizza e produce un rapporto settimanale con i risultati nazionali.

    Per la sorveglianza epidemiologica, in particolare, il gruppo di coordinamento nazionale dell’ISS ha sede presso il Reparto di Epidemiologia delle Malattie Infettive del Centro Nazionale di Epide-miologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS).


    L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



    -
    -------

    Comment


    • #3
      Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

      [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Porzione di testo estratto e adattato.]


      Rapporto N. 3 del 7 Novembre 2012

      Rapporto Epidemiologico InfluNet

      Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 44 dal 29 Ottobre al 4 Novembre 2012



      Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



      Risultati Nazionali

      In evidenza:
      • L’attività dei virus influenzali è al livello di base.
      • Il livello di incidenza totale è pari a 0,51 casi per mille assistiti.
      • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 31.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 88.000 casi.
      Durante la quarantaquattresima settimana del 2012, 643 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

      Il valore dell’incidenza totale è pari a 0,51 casi per mille assistiti.
      Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 1,66 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 0,49, nella fascia 15-64 anni a 0,47 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,31 casi per mille assistiti.

      (...)


      La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

      L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



      [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-65 - 65+]
      • 2012-42 – 683 – 350 - 885.997 - 0,40 – 68 - 1,16 – 37 - 0,34 – 204 - 0,38 – 41 - 0,22
      • 2012-43 – 721 – 505 - 936.060 - 0,54 – 106 - 1,77 – 53 - 0,46 – 287 - 0,51 – 59 - 0,29
      • 2012-44 – 643 – 429 - 838.436 - 0,51 – 86 - 1,66 – 50 - 0,49 – 236 - 0,47 – 57 - 0,31
      La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



      [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-65 - 65+ – Totale]
      • 2012-42 - 58.374 - 109.918 - 531.846 - 185.859 - 885.997
      • 2012-43 - 59.973 - 115.946 - 560.157 - 200.608 - 936.060
      • 2012-44 - 51.855 - 101.825 - 503.809 – 181.571 - 838.436
      La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 886.831 assistiti per settimana (range: 838.436 — 936.060) pari al 1,5% dell’intera popolazione italiana.

      Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



      [Settimana - Casi stimati in Italia]
      • 2012-42 - 24.000
      • 2012-43 - 32.800
      • 2012-44 - 31 .100
      • Totale - 87.900
      L’incidenza delle sindromi influenzali è al livello di base con valore di 0,51 casi per mille assistiti. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle scorse stagioni influenzali.

      Nella quarantaquattresima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 31.000, per un totale di circa 88.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

      (...)



      La Sorveglianza InfluNet

      La sorveglianza sentinella della sindrome influenzale INFLUNET è coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in collaborazione con il Centro Interuniversitario per la Ricerca sull’Influenza (CIRI) di Genova e il sostegno del Ministero della Salute. La rete si avvale del contributo dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, dei referenti presso le Asl e le Regioni.

      L’obiettivo è descrivere i casi di influenza, stimare l’incidenza settimanale della sindrome influenzale durante la stagione invernale, in modo da stimare durata e intensità dell'epidemia.

      Il sistema si articola in due emireti, una coordinata dall’ISS, l’altra dal CIRI: i medici e i pediatri sentinella delle regioni Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto, Provincia autonoma di Trento e Provincia autonoma di Bolzano inviano i dati relativi ai casi di sindrome influenzale osservati tra i loro assistiti all’ISS. I medici e i pediatri di Abruzzo, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria li inviano invece al CIRI.

      L’ISS svolge un ruolo di coordinamento tecnico-scientifico a livello nazionale in quanto aggrega settimanalmente i dati raccolti dalle due emireti, li analizza e produce un rapporto settimanale con i risultati nazionali.

      Per la sorveglianza epidemiologica, in particolare, il gruppo di coordinamento nazionale dell’ISS ha sede presso il Reparto di Epidemiologia delle Malattie Infettive del Centro Nazionale di Epide-miologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS).

      L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



      -
      ------

      Comment


      • #4
        Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

        [Fonte: Ministero della Salute, documento PDF completo: (LINK). Estratto, adattato.]


        Rapporto N. 4 del 14 Novembre 2012

        Rapporto Epidemiologico InfluNet - Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 45 dal 5 al 11 Novembre 2012



        Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



        Risultati Nazionali

        In evidenza:
        • L’attività dei virus influenzali è al livello di base.
        • Il livello di incidenza totale è pari a 0,66 casi per mille assistiti.
        • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 40.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 127.000 casi.
        (...)

        Durante la quarantacinquesima settimana del 2012, 662 medici senti-nella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

        Il valore dell’incidenza totale è pari a 0,66 casi per mille assistiti.

        Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 1,82 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 0,65, nella fascia 15-64 anni a 0,63 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,38 casi per mil-le assistiti.

        La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



        [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
        • 2012-42 – 713 – 354 - 924.803 - 0,38 – 68 - 1,08 – 37 - 0,32 – 207 - 0,37 – 42 - 0,22
        • 2012-43 – 773 – 520 - 1.005.608 - 0,52 – 108 - 1,64 – 57 - 0,45 – 296 - 0,49 – 59 - 0,28
        • 2012-44 – 761 – 528 - 994.262 - 0,53 – 109 - 1,71 – 70 - 0,57 – 284 - 0,48 – 65 - 0,31
        • 2012-45 – 662 – 566 - 863.484 - 0,66 – 102 - 1,82 – 71 - 0,65 – 322 - 0,63 – 71 - 0,38
        La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



        [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
        • 2012-42 - 62.817 - 117.407 - 553.159 - 191.420 - 924.803
        • 2012-43 - 65.720 - 126.600 - 600.856 - 212.432 - 1.005.608
        • 2012-44 - 63.579 - 122.489 - 597.465 - 210.729 - 994.262
        • 2012-45 - 55.944 - 109.245 - 512.347 - 185.948 - 863.484
        La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 947.039 assistiti per settimana (range: 863.484 — 1.005.608) pari al 1,6% dell’intera popolazione italiana.

        Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

        (...)



        [Settimana - Casi stimati in Italia]
        • 2012-42 - 23.300
        • 2012-43 - 31 .400
        • 2012-44 - 32.200
        • 2012-45 - 39.800
        • Totale - 126.700
        L’incidenza delle sindromi influenzali è al livello di base con un valore di 0,66 casi per mille assistiti. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle scorse stagioni influenzali

        Nella quarantacinquesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 40.000, per un totale di circa 127.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

        (...)

        L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



        -
        -------

        Comment


        • #5
          Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

          [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Estratto, adattato.]


          Rapporto N. 5 del 21 Novembre 2012

          Rapporto Epidemiologico InfluNet

          Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 46 dal 12 al 18 Novembre 2012



          Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



          Risultati Nazionali

          In evidenza:
          • L’attività dei virus influenzali è al livello di base.
          • Il livello di incidenza totale è pari a 0,83 casi per mille assistiti.
          • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 50.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 178.000 casi.
          (...)

          Durante la quarantaseiesima settimana del 2012, 632 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

          Il valore dell’incidenza totale è pari a 0,83 casi per mille assistiti.

          Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 2,59 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 0,84, nella fascia 15-64 anni a 0,77 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,42 casi per mille assistiti.

          La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

          L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



          [Settimana - Totale Medici - Totale Casi - Totale Assistiti - Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
          • 2012-42 – 743 – 357 - 962.481 - 0,37 – 68 - 1,03 – 37 - 0,30 – 210 - 0,37 – 42 - 0,21
          • 2012-43 – 807 – 529 - 1.047.985 - 0,50 – 112 - 1,60 – 57 - 0,42 – 300 - 0,48 – 60 - 0,27
          • 2012-44 – 814 – 580 - 1.059.685 - 0,55 – 113 - 1,64 – 73 - 0,55 – 322 - 0,51 – 72 - 0,32
          • 2012-45 – 808 – 713 - 1.050.507 - 0,68 – 144 - 2,05 – 92 - 0,67 – 397 - 0,64 – 80 - 0,36
          • 2012-46 – 632 – 680 - 822.903 - 0,83 – 144 - 2,59 – 89 - 0,84 – 375 - 0,77 – 72 - 0,42
          La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



          [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
          • 2012-42 - 66.161 - 124.993 - 572.837 - 198.490 - 962.481
          • 2012-43 - 69.844 - 135.533 - 622.760 - 219.848 - 1.047.985
          • 2012-44 - 69.038 - 133.793 - 633.921 - 222.933 - 1.059.685
          • 2012-45 - 70.157 - 137.016 - 622.441 - 220.893 - 1.050.507
          • 2012-46 - 55.681 - 106.410 - 488.730 - 172.082 - 822.903
          La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 988.712 assistiti per settimana (range: 822.903 — 1.059.685) pari al 1,6% dell’intera popolazione italiana.

          Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

          (...)



          [Settimana - Casi stimati in Italia]
          • 2012-42 - 22.500
          • 2012-43 - 30.700
          • 2012-44 - 33.200
          • 2012-45 - 41 .200
          • 2012-46 - 50.100
          • Totale - 177 .700
          L’incidenza delle sindromi influenzali è al livello di base con un valore di 0,83 casi per mille assistiti. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle scorse stagioni influenzali.

          Nella quarantaseiesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 50.000, per un totale di circa 178.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

          (...)


          L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



          -
          -------

          Comment


          • #6
            Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

            [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Estratto, adattato.]


            Rapporto N. 6 del 28 Novembre 2012

            Rapporto Epidemiologico InfluNet

            Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 47 dal 19 al 25 Novembre 2012



            Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



            Risultati Nazionali

            In evidenza:
            • L’attività dei virus influenzali è al livello di base.
            • Il livello di incidenza totale è pari a 0,92 casi per mille assistiti.
            • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 55.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 228.000 casi.
            Durante la quarantasettesima settimana del 2012, 678 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

            Il valore dell’incidenza totale è pari a 0,92 casi per mille assistiti.

            Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 2,84 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 1,11, nella fascia 15-64 anni a 0,85 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,38 casi per mille assistiti.

            (...)

            La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



            [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
            • 2012-42 – 760 – 360 - 986.149 - 0,37 – 68 – 1,01 – 37 - 0,29 – 213 - 0,36 – 42 - 0,21
            • 2012-43 – 827 – 535 - 1.075.172 - 0,50 – 112 - 1,57 – 57 - 0,41 – 306 - 0,48 – 60 - 0,27
            • 2012-44 – 839 – 586 - 1.092.874 - 0,54 – 113 - 1,60 – 73 - 0,53 – 327 - 0,50 – 73 - 0,32
            • 2012-45 – 853 – 745 - 1.110.010 - 0,67 – 151 - 2,04 – 98 - 0,68 – 414 - 0,63 – 82 - 0,35
            • 2012-46 – 819 – 821 - 1.065.629 - 0,77 – 173 - 2,43 – 106 - 0,77 – 452 - 0,71 – 90 - 0,40
            • 2012-47 – 678 – 808 - 880.350 - 0,92 – 167 - 2,84 – 126 - 1,11 – 444 - 0,85 – 71 - 0,38
            La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



            [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
            • 2012-42 - 67.036 - 126.815 - 588.181 - 204.117 - 986.149
            • 2012-43 - 71.383 - 138.695 - 639.170 - 225.924 - 1.075.172
            • 2012-44 - 70.795 - 137.883 - 653.906 - 230.290 - 1.092.874
            • 2012-45 - 73.961 - 143.846 - 658.544 - 233.659 - 1.110.010
            • 2012-46 - 71.064 - 137.127 - 632.828 - 224.610 - 1.065.629
            • 2012-47 - 58.845 - 113.442 - 520.463 - 187.600 - 880.350
            La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.035.031 assistiti per settimana (range: 880.350 — 1.110.010) pari al 1,7% dell’intera popolazione italiana.

            Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

            (...)



            [Settimana - Casi stimati in Italia]
            • 2012-42 - 22.200
            • 2012-43 - 30.200
            • 2012-44 - 32.600
            • 2012-45 - 40.700
            • 2012-46 - 46.800
            • 2012-47 – 55.700
            L’incidenza delle sindromi influenzali è al livello di base con un valore di 0,92 casi per mille assistiti. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle scorse stagioni influenzali.

            Nella quarantasettesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 56.000, per un totale di circa 228.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

            (...)


            L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



            -
            -------

            Comment


            • #7
              Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

              [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Porzione di testo estratto, adattato.]


              Rapporto N. 7 del 5 Dicembre 2012

              Rapporto Epidemiologico InfluNet

              Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 48 dal 26 Novembre al 2 Dicembre 2012

              Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



              Risultati Nazionali

              In evidenza:
              • L’attività dei virus influenzali è ancora al livello di base.
              • Il livello di incidenza totale è pari a 1,05 casi per mille assistiti.
              • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 63.500, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 286.000 casi.
              (...)

              Durante la quarantottesima settimana del 2012, 738 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

              Il valore dell’incidenza totale è pari a 1,05 casi per mille assistiti.

              Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 2,72 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 1,22, nella fascia 15-64 anni a 1,04 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,41 casi per mille assistiti.

              La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

              L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



              [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
              • (…)
              • 2012-48 – 738 - 1.003 - 958.430 - 1,05 – 179 - 2,72 – 155 - 1,22 – 587 - 1,04 – 82 - 0,41
              La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



              [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
              • (…)
              • 2012-48 - 65.827 - 126.883 - 565.942 - 199.778 - 958.430
              La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.095.203 assistiti per settimana (range: 958.430 — 1.166.417) pari al 1,8% dell’intera popolazione italiana.

              Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

              (...)



              [Settimana - Casi stimati in Italia]
              • 2012-42 - 21 .500
              • 2012-43 - 29.400
              • 2012-44 - 31 .600
              • 2012-45 - 40.400
              • 2012-46 - 46.400
              • 2012-47 - 53.200
              • 2012-48 - 63.500
              • Totale - 286.000
              L’incidenza delle sindromi influenzali è al livello di base con un valore di 1,05 casi per mille assistiti. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle passate stagioni influenzali.

              Nella quarantottesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 63.500, per un totale di circa 286.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

              (...)


              L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



              -
              -------

              Comment


              • #8
                Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Porzione di testo estratto, adattato.]


                Rapporto N. 8 del 12 Dicembre 2012

                Rapporto Epidemiologico InfluNet

                Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 49 dal 3 al 9 Dicembre 2012


                Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



                Risultati Nazionali

                In evidenza:
                • L’attività dei virus influenzali è ancora al livello di base.
                • Il livello di incidenza totale è pari a 1,15 casi per mille assistiti.
                • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 69.600, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 357.300 casi.
                (...)

                Durante la quarantanovesima settimana del 2012, 763 medici senti-nella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                Il valore dell’incidenza totale è pari a 1,15 casi per mille assistiti.

                Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 3,97 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 1,43, nella fascia 15-64 anni a 1,05 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,40 casi per mille assistiti.

                La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

                L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
                • (…)
                • 2012-49 - 763 - 1.145 - 998.687 - 1,15 – 250 - 3,97 – 180 - 1,43 – 629 - 1,05 – 86 - 0,40
                La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                • (…)
                • 2012-49 - 63.011 - 125.812 - 597.115 - 212.749 - 998.687
                La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.129.284 assistiti per settimana (range: 996.687 — 1.192.717) pari al 1,9% dell’intera popolazione italiana.

                Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

                (...)



                [Settimana - Casi stimati in Italia]
                • 2012-42 - 21.200
                • 2012-43 - 29.200
                • 2012-44 - 31 .600
                • 2012-45 - 42.600
                • 2012-46 - 45.600
                • 2012-47 - 52.900
                • 2012-48 - 64.600
                • 2012-49 - 69.600
                • Totale - 357 .300
                L’incidenza delle sindromi influenzali è al livello di base con un valore di 1,15 casi per mille assistiti. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle passate stagioni influenzali tranne quella pandemica del 2009-2010.

                Nella quarantanovesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 69.600, per un totale di circa 357.300 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

                (...)

                Nella quarantanovesima settimana del 2012, in quasi tutte le regioni il livello di incidenza è ai valori di base, tranne in Valle d’Aosta, nella P.A. di Trento, nelle Marche e in Campania in cui il livello di incidenza è superiore a 2 casi per mille assistiti. Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

                (...)


                L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



                -
                -------

                Comment


                • #9
                  Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                  [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Porzione di testo estratto e adattato.]


                  Rapporto N. 9 del 19 Dicembre 2012

                  Rapporto Epidemiologico InfluNet

                  Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 50 dal 10 al 16 Dicembre 2012


                  Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



                  Risultati Nazionali

                  In evidenza:
                  • L’attività dei virus influenzali è ancora al livello di base.
                  • Il livello di incidenza totale è pari a 1,64 casi per mille assistiti.
                  • La classe di età maggiormente colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni di età con un livello di incidenza pari a 4,96 casi per mille assistiti.
                  • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 100.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 468.000 casi.
                  • Piemonte, Valle d’Aosta e Molise le regioni con il maggior livello d’incidenza
                  (...)

                  Durante la cinquantesima settimana del 2012, 772 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                  Il valore dell’incidenza totale è pari a 1,64 casi per mille assistiti.

                  Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 4,96 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 2,41, nella fascia 15-64 anni a 1,44 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,55 casi per mille assistiti.

                  La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

                  L'incidenza settimanale è espressa come numero di sin-dromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                  [Settimana - Totale Medici - Totale Casi - Totale Assistiti - Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
                  • (...)
                  • 2012-50 - 772 - 1.643 - 1.001.533 - 1,64 - 356 - 4,96 - 327 - 2,41 - 846 - 1,44 - 114 - 0,55
                  La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                  [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                  • (...)
                  • 2012-50 - 71.744 - 135.657 - 586.712 - 207.420 - 1.001.533
                  La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.172.369 assistiti per settimana (range: 1.001.533 — 1.233.652) pari al 2,0% dell’intera popolazione italiana.

                  Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

                  (...)



                  [Settimana - Casi stimati in Italia]
                  • 2012-42 - 20.700
                  • 2012-43 - 28.600
                  • 2012-44 - 31 .200
                  • 2012-45 - 42.100
                  • 2012-46 - 47.900
                  • 2012-47 - 53.700
                  • 2012-48 - 66.300
                  • 2012-49 - 77.600
                  • 2012-50 - 99.500
                  • Totale 467 .600
                  L’incidenza delle sindromi influenzali è al livello di base con un valore di 1,64 casi per mille assistiti. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle passate stagioni influenzali tranne quella pandemica del 2009-2010.

                  Nella cinquantesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 100.000, per un totale di circa 468.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.



                  Risultati Regionali

                  (...)

                  Nella cinquantesima settimana del 2012, in molte regioni italiane l’incidenza è al livello di base, tranne in Piemonte, Valle d’Aosta e Molise in cui l’incidenza è superiore a 3 casi per mille assistiti.

                  Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

                  (...)


                  L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



                  -
                  -------

                  Comment


                  • #10
                    Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                    [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Adattato.]


                    Rapporto N. 10 del 28 Dicembre 2012

                    Rapporto Epidemiologico InfluNet


                    Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 51 dal 17 al 23 Dicembre 2012


                    Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



                    Risultati Nazionali

                    In evidenza:
                    • E’ iniziato il periodo epidemico dell’influenza avendo raggiunto il valore soglia di due casi per mille assistiti.
                    • Il livello di incidenza totale è pari a 2,18 casi per mille assistiti.
                    • La classe di età maggiormente colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni di età con un livello di incidenza pari a 9,09 casi per mille assistiti.
                    • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 132.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 597.000 casi.
                    • Sardegna, Campania, Piemonte e Valle d’Aosta le regioni con il maggior livello d’incidenza.
                    Durante la cinquantunesima settimana del 2012, 619 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                    Il valore dell’incidenza totale è pari a 2,18 casi per mille assistiti.
                    Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 9,09 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 4,08, nella fascia 15-64 anni a 1,68 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,66 casi per mille assistiti.

                    (...)

                    La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

                    L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                    [Settimana – Totale Medici – Totale Casi - Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
                    • (…)
                    • 2012-51 – 619 - 1.783 - 818.021 - 2,18 – 439 - 9,09 – 397 - 4,08 – 829 - 1,68 – 118 - 0,66
                    La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                    [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                    • (…)
                    • 2012-51 - 48.276 - 97.259 - 494.078 - 178.408 - 818.021
                    La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.174.499 assistiti per settimana (range: 818.021 — 1.254.161) pari al 2,0% dell’intera popolazione italiana.

                    Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

                    (...)



                    Settimana - Casi stimati in Italia
                    • 2012-42 - 20.500
                    • 2012-43 - 28.300
                    • 2012-44 - 30.800
                    • 2012-45 - 41 .600
                    • 2012-46 - 47 .500
                    • 2012-47 - 53.200
                    • 2012-48 - 65.200
                    • 2012-49 - 77.500
                    • 2012-50 - 100.500
                    • 2012-51 - 132.200
                    • Totale 597 .300
                    La curva epidemica delle sindromi influenzali inizia la sua ascesa con un valore di incidenza pari a 2,18 casi per mille assistiti.

                    L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle passate stagioni influenzali tranne quella pandemica del 2009-2010.

                    Nella cinquantunesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 132.000, per un totale di circa 597.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

                    (...)



                    Nella cinquantunesima settimana del 2012, in molte regioni italiane è stato superato il valore soglia di due casi per mille assistiti che indica l’inizio del periodo epidemico.

                    Le regioni con un livello di incidenza più alto sono Sardegna, Campania, Piemonte e Valle d’Aosta in cui l’incidenza è superiore a 4 casi per mille assistiti.

                    Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcu-ne regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

                    (...)



                    L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



                    -
                    -------

                    Comment


                    • #11
                      Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                      [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Adattato.]


                      Rapporto N. 11 del 2 Gennaio 2013

                      Rapporto Epidemiologico InfluNet

                      Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2012 – 52 dal 24 al 30 Dicembre 2012


                      Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



                      Risultati Nazionali

                      In evidenza:
                      • E’ iniziato il periodo epidemico dell’influenza avendo raggiunto il valore soglia di due casi per mille assistiti.
                      • Il livello di incidenza totale è pari a 2,32 casi per mille assistiti.
                      • La classe di età maggiormente colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni di età con un livello di incidenza pari a 8,31 casi per mille assistiti.
                      • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 140.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 735.000 casi.
                      • Sardegna, Campania e Piemonte le regioni con il maggior livello d’incidenza.
                      (...)

                      Durante la cinquantaduesima settimana del 2012, 554 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                      Il valore dell’incidenza totale è pari a 2,32 casi per mille assistiti.

                      Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 8,31 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 4,47, nella fascia 15-64 anni a 1,78 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,93 casi per mille assistiti.

                      La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

                      L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                      [Settimana – Totale Medici - Totale Casi - Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
                      • (…)
                      • 2012-52 – 554 - 1.686 - 728.170 - 2,32 – 366 - 8,31 – 393 - 4,47 – 780 - 1,78 – 147 - 0,93
                      La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                      [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                      • (…)
                      • 2012-52 - 44.044 - 87.857 - 438.788 - 157.481 - 728.170
                      La popolazione degli as-sisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.160.071 assistiti per settimana (range: 728.170 — 1.261.351) pari al 1,9% dell’intera popolazione italiana.

                      Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

                      (...)



                      [Settimana - Casi stimati in Italia]
                      • 2012-42 - 20.500
                      • 2012-43 - 28.200
                      • 2012-44 - 31 .100
                      • 2012-45 - 42.000
                      • 2012-46 - 47 .900
                      • 2012-47 - 53.200
                      • 2012-48 - 64.800
                      • 2012-49 - 77.200
                      • 2012-50 - 99.600
                      • 2012-51 - 130.200
                      • 2012-52 - 140.400
                      • Totale 735.100
                      La curva epidemica delle sindromi influenzali inizia la sua ascesa con un valore di incidenza pari a 2,32 casi per mille assistiti.

                      L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello delle passate stagioni influenzali tranne quella pandemica del 2009-2010.

                      Nella cinquantaduesima settimana del 2012, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 140.000, per un totale di circa 735.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

                      (...)

                      Nella cinquantaduesima settimana del 2012, in molte regioni italiane è stato superato il valore soglia di due casi per mille assistiti che indica l’inizio del periodo epidemico.

                      Le regioni con un livello di incidenza più alto sono Sardegna, Campania e Piemonte in cui l’incidenza è superiore a 4 casi per mille assistiti.

                      Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.



                      L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).




                      -
                      ------

                      Comment


                      • #12
                        Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                        [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Adattato.]


                        Rapporto N. 12 del 9 Gennaio 2013

                        Rapporto Epidemiologico InfluNet

                        Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2013 – 01 dal 31 Dicembre 2012 al 6 Gennaio 2013



                        Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



                        Risultati Nazionali

                        In evidenza:
                        • Continua a crescere il livello di incidenza delle sindromi influenzali dopo una lieve flessione dovuta alla chiusura delle scuole.
                        • Il livello di incidenza totale è pari a 3,29 casi per mille assistiti.
                        • La classe di età maggiormente colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni di età con un livello di incidenza pari a 8,18 casi per mille assistiti.
                        • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 200.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 952.000 casi.
                        • Piemonte, Valle d’Aosta e Campania le regioni con il maggior livello d’incidenza.
                        (...)

                        Durante la prima settimana del 2013, 769 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                        Il valore dell’incidenza totale è pari a 3,29 casi per mille assistiti.

                        Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 8,18 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 4,31, nella fascia 15-64 anni a 3,15 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 1,53 casi per mille assistiti.

                        La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

                        L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                        [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
                        • 2013-01 – 769 - 3.294 - 999.731 - 3,29 – 545 - 8,18 – 566 - 4,31 – 1860 - 3,15 – 323 - 1,53
                        La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                        [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                        • 2013-01 - 66.617 - 131.420 - 591.102 - 210.592 - 999.731
                        La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.216.389 assistiti per settimana (range: 999.731 — 1.293.820) pari al 2,0% dell’intera popolazione italiana.

                        Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

                        (...)



                        [Settimana - Casi stimati in Italia]
                        • 2012-42 - 20.200
                        • 2012-43 - 28.000
                        • 2012-44 - 30.900
                        • 2012-45 - 41 .900
                        • 2012-46 - 47.700
                        • 2012-47 - 53.500
                        • 2012-48 - 64.700
                        • 2012-49 - 78.500
                        • 2012-50 - 101 .600
                        • 2012-51 - 136.200
                        • 2012-52 - 149.500
                        • 2013-01 - 199.800
                        • Totale 952.500
                        La curva epidemica delle sindromi influenzali ha iniziato la sua ascesa nella cinquantunesima settimana del 2012 dopo aver superato il valore soglia di due casi per mille assistiti.

                        Nella prima settimana del 2013 il livello di incidenza continua a crescere dopo una lieve flessione dovuto alla prolungata chiusura delle scuole.

                        Tale flessione, infatti, si osserva esclusivamente nelle due classi di età pediatrica. L’andamento della curva epidemica è paragonabile a quello della passata stagione influenzale.

                        Nella prima settimana del 2013, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 200.000, per un totale di circa 952.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

                        (...)


                        Nella prima settimana del 2013, in molte regioni italiane è stato superato il valore soglia di due casi per mille assistiti che indica l’inizio del periodo epidemico. Le regioni con un livello di incidenza più alto sono Piemonte, Valle d’Aosta e Campania in cui l’incidenza è superiore a 5 casi per mille assistiti.

                        Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente in-fluenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

                        (...)


                        L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



                        -
                        -------

                        Comment


                        • #13
                          Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                          [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Estratto, adattato.]


                          Rapporto N. 13 del 16 Gennaio 2013

                          Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2013 – 02 dal 7 al 13 Gennaio 2013

                          Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



                          Risultati Nazionali

                          In evidenza:
                          • Continua a crescere il livello di incidenza delle sindromi influenzali.
                          • Il livello di incidenza totale è pari a 4,50 casi per mille assistiti.
                          • La classe di età maggior-mente colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni di età con un livello di incidenza pari a 10,15 casi per mille assistiti.
                          • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 273.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 1.221.000 casi.
                          • Piemonte, Valle d’Aosta, Campania e Sardegna le regioni maggiormente colpite.
                          (...)

                          Durante la seconda settimana del 2013, 779 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                          Il valore dell’incidenza totale è pari a 4,50 casi per mille assistiti.

                          Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 10,15 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 6,20, nella fascia 15-64 anni a 4,45 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 1,85 casi per mille assistiti.

                          La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

                          L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                          [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-65 - 65+]
                          • (...)
                          • 2013-02 – 779 - 4.574 - 1.016.911 - 4,50 – 682 - 10,15 – 802 - 6,20 – 2692 - 4,45 – 398 - 1,85
                          La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                          [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                          • (...)
                          • 2013-02 - 67.166 - 129.449 - 605.318 - 214.978 - 1.016.911
                          La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.235.188 assistiti per settimana (range: 1.016.911 — 1.307.185) pari al 2,1% dell’intera popolazione italiana.

                          Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

                          (...)



                          [Settimana - Casi stimati in Italia]
                          • 2012-42 - 20.000
                          • 2012-43 - 27.800
                          • 2012-44 - 30.800
                          • 2012-45 - 41.700
                          • 2012-46 - 47.500
                          • 2012-47 - 53.200
                          • 2012-48 - 64.200
                          • 2012-49 - 78.400
                          • 2012-50 - 100.900
                          • 2012-51 - 133.100
                          • 2012-52 - 149.300
                          • 2013-01 - 201 .400
                          • 2013-02 – 272.700
                          • Totale 1.221.000
                          Nella cinquantunesima settimana del 2012 è iniziato il periodo epidemico delle sindromi influenzali dopo aver superato il valore soglia di due casi per mille assistiti. Nella seconda settimana del 2013 il livello di incidenza continua a crescere dopo una lieve flessione dovuto alla prolungata chiusura delle scuole. Tale flessione, infatti, si osserva esclusivamente nelle due classi di età pediatrica. L’andamento della curva epidemica è sovrapponibile a quello della passata stagione influenzale.

                          Nella seconda settimana del 2013, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 273.000, per un totale di circa 1.221.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

                          (...)

                          Nella seconda settimana del 2013, in tutte le regioni italiane è iniziato il periodo epidemico avendo superato il valore soglia di due casi per mille assistiti.

                          Le regioni in cui l’intensità delle sindromi influenzali ha raggiunto livelli più elevati, risultano essere il Piemonte, la Valle d’Aosta, la Campania e la Sardegna in cui l’incidenza ha superato la soglia di 9 casi per mille assistiti.

                          Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

                          (...)


                          L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



                          -
                          -------

                          Comment


                          • #14
                            Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                            [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Estratto, adattato.]


                            Rapporto N. 14 del 23 Gennaio 2013

                            Rapporto Epidemiologico InfluNet

                            Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2013 – 03 dal 14 al 20 Gennaio 2013


                            Il rapporto presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell’influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità.



                            Risultati Nazionali

                            In evidenza:
                            • Continua l’ascesa della curva epidemica, alimentata soprattutto dalle classi di età pediatrica.
                            • Il livello di incidenza totale è pari a 6,25 casi per mille assistiti.
                            • La classe di età più colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni di età con un livello di incidenza pari a 18,73 casi per mille assistiti.
                            • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 379.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 1.649.000 casi.
                            • Piemonte, Valle d’Aosta, Marche, Molise, Campania e Sardegna le regioni maggiormente colpite.
                            Durante la terza settimana del 2013, 790 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                            Il valore dell’incidenza totale è pari a 6,25 casi per mille assistiti.

                            Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 18,73 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 12,67, nella fascia 15-64 anni a 4,96 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 1,96 casi per mille assistiti.

                            La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                            [Settimana – Totale Medici – Totale Casi – Totale Assistiti – Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
                            • (…)
                            • 2013-03 – 790 - 6.432 - 1.028.688 - 6,25 – 1279 - 18,73 – 1703 - 12,67 – 3025 - 4,96 – 425 - 1,96
                            La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                            [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                            • (…)
                            • 2013-03 - 68.275 - 134.367 - 609.401 - 216.645 - 1.028.688
                            La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.260.995 assistiti per settimana (range: 1.028.688 — 1.329.162) pari al 2,1% dell’intera popolazione italiana.

                            Il grafico sottostante riporta l’incidenza totale della stagione in corso e delle precedenti stagioni influenzali. L'incidenza settimanale è espressa come numero di sindromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.

                            (…)



                            [Settimana - Casi stimati in Italia]
                            • 2012-42 - 20.600
                            • 2012-43 - 28.300
                            • 2012-44 - 31.300
                            • 2012-45 - 42.300
                            • 2012-46 - 48.500
                            • 2012-47 - 53.900
                            • 2012-48 - 65.200
                            • 2012-49 - 79.800
                            • 2012-50 - 102.000
                            • 2012-51 - 136.300
                            • 2012-52 - 153.400
                            • 2013-01 - 208.200
                            • 2013-02 - 300.400
                            • 2013-03 - 379.100
                            • Totale - 1.649.300
                            Nella cinquantunesima settimana del 2012 è iniziato il periodo epidemico delle sindromi influenzali dopo aver superato il valore soglia di due casi per mille assistiti.

                            Nella terza settimana del 2013 il livello di incidenza continua a crescere dopo una lieve flessione dovuto alla prolungata chiusura delle scuole.

                            Tale flessione, infatti, si osserva esclusivamente nelle due classi di età pediatrica.

                            L’andamento della curva epidemica è sovrapponibile a quello della passata stagione influenzale.

                            Nella terza settimana del 2013, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 379.000, per un totale di circa 1.649.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

                            (...)


                            Nella terza settimana del 2013, in tutte le regioni italiane è iniziato il periodo epidemico avendo superato il valore soglia di due casi per mille assistiti. Il Piemonte, la Valle d’Aosta, le Marche, il Molise, la Campania e la Sardegna sono le regioni più colpite, con un livello di incidenza supe-riore a 9 casi per mille assistiti.

                            Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è forte-mente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

                            (…)


                            L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).



                            -
                            ------

                            Comment


                            • #15
                              Re: Italia, Sorveglianza Epidemiologica dell'Influenza, stagione 2012-2013, aggiornamenti (ISS, adattato)

                              [Fonte: Istituto Superiore di Sanità, documento PDF completo: (LINK). Porzione di testo estratto e adattato.]


                              Rapporto N. 15 del 30 Gennaio 2013

                              Rapporto Epidemiologico InfluNet

                              Stagione Influenzale 2012 – 2013 - Settimana 2013 – 04 dal 21 al 27 Gennaio 2013



                              Risultati Nazionali

                              In evidenza:
                              • Continua l’ascesa della curva epidemica, alimentata soprattutto dalle classi di età pediatrica.
                              • Il livello di incidenza totale è pari a 7,91 casi per mille assistiti.
                              • La classe di età più colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni di età con un livello di incidenza pari a 23,82 casi per mille assistiti.
                              • Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 480.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 2.143.000 casi.
                              • Piemonte, Valle d’Aosta, Marche, Emilia-Romagna e Campania le regioni maggiormente colpite.
                              Durante la quarta settimana del 2013, 794 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

                              Il valore dell’incidenza totale è pari a 7,91 casi per mille assistiti.

                              Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 23,82 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 18,15, nella fascia 15-64 anni a 5,91 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 2,15 casi per mille assistiti.

                              La tabella seguente mostra il numero dei casi e i tassi d’incidenza, nel totale e per fascia di età, di tutte le regioni che hanno inviato i dati.

                              L'incidenza settimanale è espressa come numero di sin-dromi influenzali (casi) per 1.000 assistiti.



                              [Settimana - Totale Medici - Totale Casi - Totale Assistiti - Totale Incidenza – Casi, Inc.: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+]
                              • (…)
                              • 2013-04 – 794 - 8.169 - 1.032.625 - 7,91 – 1637 - 23,82 – 2457 - 18,15 – 3607 - 5,91 – 468 - 2,15
                              La tabella seguente riporta la popolazione in sorveglianza per settimana e per fascia di età. La popolazione osservata in ogni settimana può cambiare a causa dell’effettiva partecipazione di ogni singolo medico sentinella.



                              [Settimana – Assistiti: 0-4 anni – 5-14 – 15-64 - 65+ – Totale]
                              • (…)
                              • 2013-04 - 68.738 - 135.368 - 610.480 - 218.039 - 1.032.625
                              La popolazione degli assisti in sorveglianza è mediamente pari a 1.278.642 assistiti per settimana (range: 1.032.625 — 1.348.718) pari al 2,1% dell’intera popolazione italiana.

                              (...)



                              [Settimana - Casi stimati in Italia]
                              • 2012-42 - 20.500
                              • 2012-43 - 28.100
                              • 2012-44 - 31.200
                              • 2012-45 - 42.100
                              • 2012-46 - 48.100
                              • 2012-47 - 53.500
                              • 2012-48 - 65.100
                              • 2012-49 - 79.400
                              • 2012-50 - 101.100
                              • 2012-51 - 135.600
                              • 2012-52 - 152.900
                              • 2013-01 - 208.600
                              • 2013-02 - 305.500
                              • 2013-03 - 391.300
                              • 2013-04 - 479.700
                              • Totale 2.142.700
                              Nella cinquantunesima settimana del 2012 è iniziato il periodo epidemico delle sindromi influenzali dopo aver superato il valore soglia di due casi per mille assistiti. Nella quarta settimana del 2013 il livello di incidenza continua a crescere alimentata soprattutto dalle classi di età pediatrica, in particolare quella tra 5-14 anni. L’andamento della curva epidemica è sovrapponibile a quello della passata stagione influenzale.

                              Nella quarta settimana del 2013, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 480.000, per un totale di circa 2.143.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza Influnet.

                              (...)

                              Nella quarta settimana del 2013, l’attività dei virus influenzali si è intensificata in tutte le regioni italiane. Il Piemonte, la Valle d’Aosta, l’Emilia Romagna, le Marche e la Campania sono le regioni più colpite, con un livello di incidenza superiore a 9 casi per mille assistiti.

                              Si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.



                              L’elaborazione dei dati e la realizzazione del rapporto sono a cura del dr. Antonino Bella (Cnesps—ISS) grazie al prezioso contributo dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta, dei referenti InfluNet presso le Asl e le Regione e del dr. Piero Lai (CIRI—Università di Genova).


                              -
                              ------

                              Comment

                              Working...
                              X